Logo
en English

Imposta il controllo vocale in Windows11

Il controllo vocale del computer ha fatto molta strada dai suoi percorsi iniziali e nell'era di oggi controllare il tuo PC con la voce è davvero una realtà e del tutto possibile. Il controllo vocale sta prendendo piede nella vita di tutti i giorni, dai semplici comandi in auto, Alexa, smartphone, TV, ecc. fino ai moderni computer.

controllo vocale

Windows 10 ha introdotto il controllo vocale nel PC con Cortana anche durante il processo di installazione, ma molto è cambiato dall'avere un assistente virtuale nei giorni dell'accattonaggio e nel moderno sistema operativo Windows 11 di oggi. Ora puoi aprire liberamente app, spostare, copiare file eliminati e persino dettare per creare un documento Word.

Tuttavia, per sfruttare questo vantaggio, dovrai prima disattivarlo poiché è disabilitato per impostazione predefinita. Ovviamente, avrai bisogno di un microfono e di un po' di tempo libero per addestrare Windows a capirti correttamente.

Configurazione del controllo vocale

Proprio come in Windows 10, anche in Windows 11 il controllo vocale è nelle opzioni di accessibilità e il primo passaggio è attivare il riconoscimento vocale di Windows.

Fare clic sul pulsante Start e digitare Impostazioni nella barra di ricerca, fare clic su Apri o premere INVIO. Sul lato sinistro delle impostazioni, individuare la finestra e fare clic su Accessibilità. Sulla parte destra, una volta selezionato Accessibilità, scorri verso il basso e trova una sezione intitolata Interazione e fai clic su Discorso. Attiva l'interruttore accanto a Riconoscimento vocale di Windows.

Apparirà un pop-up che ti guiderà attraverso il resto della configurazione e il gioco è fatto.

Miglioramento del controllo vocale

Per migliorare il tuo controllo vocale, se non sei soddisfatto dei risultati, puoi campionare più voce nell'algoritmo per sintonizzarla di più a tuo piacimento. Purtroppo questa opzione è ancora in profondità nel Pannello di controllo.

Fai clic sul pulsante Start e digita Riconoscimento vocale nella barra di ricerca, cerca il risultato della ricerca con il Pannello di controllo visualizzato sotto di esso e fai clic su Apri. Clicca su Addestra il tuo computer per capirti meglio e segui le istruzioni.

Il processo richiederà probabilmente alcuni minuti. Più dati fornisci al modello di riconoscimento vocale, più accurato sarà durante l'interpretazione delle tue istruzioni. Puoi addestrare il modello più volte e ogni volta che lo fai, dovrebbe migliorare la precisione.

Sistema avanzato Repir Pro

Soluzione di riparazione PC automatizzata con un clic
Con Advanced System Repair Pro puoi facilmente
Sostituisci i file danneggiati
Ripristina le prestazioni
Spazio libero su disco
Rimuovi malware
Protegge il browser WEB
Rimuovi virus
Interrompi il blocco del PC
DOWNLOAD
Advanced System Repair Pro è compatibile con tutte le versioni di Microsoft Windows incluso Windows 11

Condividi questo articolo:

Ti potrebbe piacere anche

L'orologio di Windows è mancante, invisibile o nero
Sebbene gli aggiornamenti di Windows apportino nuove funzionalità e miglioramenti, a volte introducono anche problemi. La causa principale di questi bug è l'incompatibilità tra i componenti software vecchi e nuovi. Uno dei problemi causati da tali bug è l'orologio mancante, invisibile o nero. Questo problema è stato riscontrato dagli utenti dopo aver installato di recente un aggiornamento delle funzionalità. Questo particolare bug può far sembrare l'orologio di Windows nella barra delle applicazioni nero o invisibile, il che rende difficile per gli utenti leggere l'ora sui propri computer. Secondo gli esperti, questo bug ha qualcosa a che fare con i temi di Windows e lo stile Aero. Per risolvere questo problema, ecco alcuni suggerimenti che potrebbero aiutare, ma prima di iniziare, devi prima riavviare Explorer e vedere se può aiutare a risolvere il problema; in caso contrario, segui attentamente le opzioni fornite di seguito.

Opzione 1: prova a disabilitare il tema personalizzato

Potrebbe essere che il motivo dietro l'orologio di Windows nero o invisibile possa essere un tema vecchio o incompatibile. Potresti avere un tema personalizzato in atto ed è diventato incompatibile dopo un aggiornamento. Pertanto, puoi provare a passare a uno dei temi predefiniti e quindi ricreare il tuo tema personalizzato in seguito. Per farlo, segui i passaggi seguenti.
  • Fare clic con il pulsante destro del mouse sul desktop e selezionare Personalizza.
  • Successivamente, seleziona Temi dal menu a sinistra, quindi seleziona Windows 10 come tema.
  • Successivamente, puoi eliminare tutti gli altri temi personalizzati e crearli di nuovo da zero. Ciò dovrebbe correggere l'orologio di Windows 10 nero o invisibile.

Opzione 2: prova a modificare i temi esistenti

Se non vuoi sbarazzarti dei temi esistenti, esiste una soluzione alternativa che puoi provare a riparare l'orologio di Windows 10 mancante, anche se è un po 'complesso. Seguire i passaggi indicati di seguito per modificare i temi esistenti e correggere l'orologio di Windows mancante o nero.
  • Innanzitutto, devi salvare il tema esistente. Basta semplicemente fare clic con il pulsante destro del mouse sul desktop e selezionare Personalizza e selezionare Temi dal menu a sinistra.
  • Quindi, fai clic sul pulsante Salva tema sotto il tema personalizzato per salvarlo. Puoi nominare il tema in qualsiasi modo.
  • Successivamente, ora puoi modificare il tema salvato andando su C:/Users/UserName/AppData/Local/MicrosoftWindowsThemes.
  • Da lì, cerca il file con il nome del tema appena salvato, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse sul file e aprilo con il blocco note o qualsiasi altra app di modifica del testo.
  • Ora devi cercare la riga che dice "Path =% SystemRoot% resourcesthemesAeroAeroLite.msstyles"E cambiarlo in"Path =% SystemRoot% resourcesthemesAeroAero.msstyles", Quindi salva il file e rinominalo con un altro nome.
  • Successivamente, torna ai temi e seleziona il nuovo tema che hai creato. Questo dovrebbe risolvere il problema dell'orologio di Windows e altri problemi relativi a temi e barra delle applicazioni.

Opzione 3: prova a disabilitare le icone piccole nella barra delle applicazioni

Questa opzione dovrebbe aiutarti a risolvere eventuali casi di Windows Clock. Quindi, se il tuo Windows Clock non si trova da nessuna parte, puoi provare a disabilitare le piccole icone della barra delle applicazioni sul tuo PC Windows 10.
  • Vai a Impostazioni> Personalizzazione> Barra delle applicazioni.
  • Da lì, disattiva il pulsante di attivazione / disattivazione per l'opzione "Usa piccoli pulsanti della barra delle applicazioni". Si noti che questa soluzione è solo temporanea e in alcuni casi potrebbe funzionare o meno.
Continua a leggere...
Cosa fare se Windows 10 Store non scarica app
Lo store non sta scaricando app: come sai, Windows Store è uno dei luoghi in cui puoi scaricare app di Windows. Tuttavia, ci sono momenti in cui potresti non essere in grado di farlo per qualche motivo. Ad esempio, se cerchi un'app e fai clic sul pulsante Scarica ora, invece di scaricare l'app, non succede nulla e ci sono anche casi in cui il download inizierà ma la pagina si aggiornerà dopo mezzo secondo. Quando si verifica questo problema, non vedrai alcun messaggio di errore o avviso. Quindi dovrai solo guardare l'inizio del download dove la pagina si aggiornerà e tornerai al pulsante Ottieni. Questo problema in Windows 10 Store si verifica solo per alcune app, quindi anche se sei in grado di scaricare alcune app, potresti essere in grado di farlo su altre. Tieni presente che le app interessate sono casuali e non esiste un insieme specifico di app che causano questo problema durante il download e che questo problema si ripeterà di nuovo ogni volta che fai clic sul pulsante Scarica ora. Questo problema è sicuramente causato da Windows stesso e ha qualcosa a che fare con un bug nell'archivio di Windows che è stato portato dall'ultimo Windows Update. È già un problema noto tra gli altri utenti di Windows 10 che stanno soffrendo anche loro lo stesso dilemma. Quindi, fino a quando Microsoft non rilascerà un altro aggiornamento per correggere questo bug, non avrai altra scelta che affrontarlo nel frattempo. D'altra parte, puoi anche provare un paio di suggerimenti presentati in questo post. Segui i passaggi in ogni opzione indicata di seguito per risolvere il problema con Windows 10 Store.

Opzione 1 - Prova a uscire da Microsoft Store

Molti utenti di Windows 10 sono stati in grado di risolvere il problema semplicemente disconnettendosi e riconnettendosi al Microsoft Store. Come? Segui questi passi:
  • Vai al Microsoft Store.
  • Successivamente, vai alla pagina Ottieni dell'app che stavi tentando di scaricare.
  • E quindi fai clic sull'immagine del tuo account situata nell'angolo in alto a destra della finestra e seleziona il tuo account.
  • Esci dal tuo account e, successivamente, fai clic sul pulsante Ottieni per scaricare l'app.
  • Successivamente, verrà visualizzata una nuova finestra in cui dovrai selezionare il tuo account e fare clic su Continua.
  • Ora inserisci le tue credenziali. Una volta fatto, l'app dovrebbe essere scaricata automaticamente dopo aver effettuato l'accesso. E questo è tutto.
Nota: tenere presente che questa opzione è semplicemente una soluzione temporanea al problema e una volta chiuso Microsoft Store e riaperto, si tornerà al punto di partenza.

Opzione 2 - Attendi l'aggiornamento di Windows

Come accennato, questo è già un problema noto e molti utenti di Windows 10 si sono già lamentati con Microsoft, quindi una correzione di bug verrà presto rilasciata negli ultimi aggiornamenti di Windows.
Continua a leggere...
Correggi l'errore BSOD di Netwtw04.sys in Windows 10
Errori Blue Screen of Death o Errori irreversibili indicano che c'è qualcosa che non va nel tuo computer. Quindi, quando ne incontri uno, devi scoprire qual è la causa principale del problema prima che sfugga di mano. Uno degli errori BSOD che potresti riscontrare sul tuo computer Windows 10 è l'errore "DRIVER IRQL NOT LESS OR EQUAL o SYSTEM THREAD EXCEPTION NOT HANDLED, Netwtw04.sys non riuscito". Come sai, i file di sistema o i file .sys sono alcune delle parti essenziali del sistema operativo Windows. È un repository delle impostazioni del driver di sistema utilizzato dal sistema operativo Windows per comunicare con l'hardware e i dispositivi collegati. Sono essenziali per il normale funzionamento del sistema operativo. Molti utenti di Windows 10 si trovano ad affrontare questo particolare errore Blue Screen of Death ogni volta che aprono un'app o disconnettono dispositivi esterni dal sistema. Il file Netwtw04.sys fa parte del software Intel PROSet / Wireless Wi-Fi. E così quando potresti incontrare due tipi di errori di Stop per il file del driver Netwtw04.sys come:
  1. "DRIVER_IRQL_NOT_LESS_OR_EQUAL Cosa non ha funzionato: Netwtw04.sys." - Questo tipo di messaggio di errore indica che un driver in modalità kernel ha tentato di accedere alla memoria paginabile in un processo IRQL troppo elevato.
  2. "SYSTEM_THREAD_EXCEPTION_NOT_HANDLED Cosa non ha funzionato: Netwtw04.sys": questo messaggio di errore indica che la causa principale dell'errore potrebbe essere un driver incompatibile con il sistema operativo. In generale, la causa principale dell'errore BSOD Netwtw04.sys potrebbe essere dovuta a diversi motivi come file corrotti, configurazione errata del driver del dispositivo, programmi dannosi, driver obsoleti, driver danneggiati, registro di Windows danneggiato e alcuni file di sistema danneggiati o corrotti .
Qualunque dei due messaggi di errore che hai ricevuto, puoi provare le opzioni di risoluzione dei problemi fornite di seguito per correggere l'errore BSOD "DRIVER IRQL NOT LESS OR EQUAL o SYSTEM THREAD EXCEPTION NOT HANDLED, Netwtw04.sys failed".

Opzione 1: prova a ripristinare il driver di rete

Se il software del driver è stato aggiornato di recente e all'improvviso si è verificato questo errore BSOD, potrebbe essere necessario ripristinare il driver del dispositivo - in altre parole, tornare alla versione di lavoro precedente. Per fare ciò, attenersi alla seguente procedura:
  • Tocca i tasti Win + R per avviare la finestra Esegui, quindi digita il "devmgmt.msc"Comando e premi Invio per aprire la finestra Gestione dispositivi.
  • Sotto Gestione dispositivi, vedrai un elenco di driver. Da lì, cerca gli adattatori di rete ed espanderlo.
  • Quindi, selezionare le voci del driver che sono etichettate in modo appropriato diverso da qualsiasi altra cosa nel contesto del Miniport WAN.
  • Quindi selezionane uno e fai doppio clic per aprire una nuova mini finestra.
  • Successivamente, assicurati di essere nella scheda Driver e, in caso contrario, selezionala e fai clic sul pulsante Ripristina driver per tornare alla versione precedente delle schede di rete.
  • Ora riavvia il computer per applicare correttamente le modifiche apportate.

Opzione 2: prova ad aggiornare i driver di rete

Se l'attuale driver di rete ti dà un mal di testa che è l'errore BSOD "DRIVER IRQL NOT LESS OR EQUAL o SYSTEM THREAD THREADED HANDLED, Netwtw04.sys fallito", devi aggiornare i driver di rete. Per fare ciò, ecco cosa devi fare:
  • Tocca i tasti Win + R per avviare la finestra Esegui, quindi digita il "devmgmt.msc"Comando e premi Invio per aprire la finestra Gestione dispositivi.
  • Sotto Gestione dispositivi, vedrai un elenco di driver. Da lì, cerca gli adattatori di rete ed espanderlo.
  • Quindi fare clic con il tasto destro su ciascuno dei driver di rete e aggiornarli tutti.
  • Riavvia il PC e verifica se ha contribuito a correggere l'errore BSOD.
Nota: se l'aggiornamento dei driver di rete non ha aiutato a risolvere il problema, puoi anche provare a disinstallare gli stessi driver e riavviare il tuo PC Windows 10. Successivamente, il sistema stesso reinstallerà i driver appena disinstallati. In alternativa, è anche possibile scaricare e installare i driver direttamente dal sito Web del produttore.

Opzione 3: prova a eseguire la scansione del controllo file di sistema

La scansione SFC o System File Checker potrebbe rilevare e riparare automaticamente i file di sistema danneggiati che potrebbero causare l'errore BSOD di Netwtw04.sys. SFC è un'utilità di comando integrata che aiuta a ripristinare file danneggiati e file mancanti. Sostituisce i file di sistema danneggiati e danneggiati con i file di sistema buoni. Per eseguire il comando SFC, seguire i passaggi indicati di seguito.
  • Tocca Win + R per avviare Esegui.
  • Digitare cmd nel campo e tocca Invio.
  • Dopo aver aperto il prompt dei comandi, digitare sfc / scannow
Il comando avvierà una scansione del sistema che richiederà alcuni whiles prima che finisca. Al termine, è possibile ottenere i seguenti risultati:
  1. Protezione risorse di Windows non ha riscontrato alcuna violazione di integrità.
  2. Protezione delle risorse di Windows ha trovato file corrotti e li ha riparati con successo.
  3. Protezione risorse di Windows ha trovato file corrotti ma non è stato in grado di risolverne alcuni.

Opzione 4: eseguire lo strumento DISM

Lo strumento DISM è un altro strumento da riga di comando nel sistema operativo Windows che potrebbe aiutare gli utenti a correggere vari file di sistema danneggiati. Per usarlo, attenersi alla seguente procedura:
  • Apri il Prompt dei comandi come amministratore.
  • Quindi digitare questo comando: DISM / Online / Cleanup-Image / RestoreHealth
  • Il comando DISM inserito riparerà l'immagine di sistema danneggiata. Non chiudere la finestra se il processo impiega un po 'di tempo poiché probabilmente ci vorranno alcuni minuti per terminare.

Opzione 5: eseguire l'utility CHKDSK

L'esecuzione dell'utilità CHKDSK potrebbe anche aiutarti a risolvere l'errore BSOD non riuscito di Netwtw04.sys. Se il tuo disco rigido ha problemi di integrità, l'aggiornamento fallirà davvero poiché il sistema penserà che non sia integro ed è qui che entra in gioco l'utilità CHKDSK. L'utilità CHKDSK ripara gli errori del disco rigido che potrebbero causare il problema.
  • Apri il prompt dei comandi con privilegi di amministratore.
  • Dopo aver aperto il prompt dei comandi, eseguire il comando seguente e premere Invio:
chkdsk / f / r
  • Attendere il completamento del processo, quindi riavviare il computer.
Continua a leggere...
Come risolvere il codice di errore di Windows 10 0x8024001b

Codice errore 0x8024001b- Che cos'è?

Al suo livello più elementare, il codice di errore 0x8024001b è un errore che può causare problemi con l'installazione e gli aggiornamenti del software e degli aggiornamenti del sistema operativo. La versione più comune di questo errore viene visualizzata in Windows 10, ma un errore simile con un numero di codice corrispondente è stato presente nelle versioni precedenti del sistema operativo, tramite Windows 7.

I sintomi comuni includono:

  • Programmi che si bloccano o si bloccano durante l'uso
  • La comparsa di un messaggio di errore relativo alle difficoltà di installazione
  • Spegnimento o blocco del computer durante il funzionamento
  • Difficoltà nell'esecuzione di più programmi contemporaneamente

Soluzione

Immagine della scatola di restauroCause di errore

Esistono due cause principali del codice di errore 0x8024001b, entrambe abbastanza semplici: gli aggiornamenti necessari per lo strumento Windows Update stesso e il software che causa il fallimento di Windows Update durante le installazioni a causa di conflitti nei file di sistema. Sebbene questi possano sembrare problemi tecnici, in realtà questi problemi possono essere risolti facilmente con pochi semplici passaggi. L'utente medio può utilizzare i metodi elencati di seguito per risolvere i problemi da solo.

Ulteriori informazioni e riparazione manuale

Per gli utenti che desiderano risolvere da soli il codice di errore 0x8024001b, è possibile seguire i passaggi seguenti per risolvere le due cause principali dell'errore. Se hai difficoltà a completare questi passaggi o non sei sicuro delle tue capacità informatiche e della capacità di seguire i passaggi elencati, contatta un tecnico di riparazione di Windows.

Ecco i metodi principali per risolvere da solo il codice di errore 0x8024001b:

Metodo uno: verifica la disponibilità di aggiornamenti per Windows Update

In alcuni casi, lo strumento Windows Update potrebbe richiedere un aggiornamento per se stesso. Quando si tenta di eseguire aggiornamenti o installare procedure guidate per altri software, possono verificarsi conflitti con il processo di Windows Update, rallentando il computer o causandone il blocco.

Se si tenta di eseguire più installazioni o aggiornamenti contemporaneamente, è possibile che sul computer si verifichi il codice di errore 0x8024001b.

Per risolvere questo problema, chiudere tutti i programmi, ad eccezione dello strumento Windows Update. All'interno dello strumento, selezionare "Verifica aggiornamenti" e installare gli eventuali aggiornamenti necessari. Al termine, è necessario riavviare il computer per assicurarsi che tutti gli aggiornamenti siano stati completamente applicati prima di tentare qualsiasi altra installazione o aggiornamento.

Metodo due: disinstallare il software in conflitto

Un altro problema che può causare il codice di errore 0x8024001b è la presenza di software in conflitto. Se il codice di errore 0x8024001b è apparso solo di recente sul tuo computer, considera la rimozione di qualsiasi software che è stato aggiunto al tuo computer, l'esecuzione del processo di Windows Update e il riavvio del computer prima di provare a reinstallare il software problematico.

Con qualsiasi metodo utilizzato, è importante ricordare di mantenere sempre aggiornati gli aggiornamenti di Windows. Questo è il modo migliore per evitare la comparsa del codice di errore 0x8024001b e errori simili in futuro, poiché gli aggiornamenti impilati hanno maggiori probabilità di causare problemi e conflitti con gli altri software e sistemi operativi installati.

Mentre ci sono alcuni strumenti là fuori che affermano di essere in grado di correggere il codice di errore 0x8024001b per te, è importante investigare sempre accuratamente l'editore e il distributore di tale software, poiché alcuni degli strumenti disponibili su Internet introdurranno effettivamente malware e adware sul tuo computer nel nome di "proteggere" il tuo computer o risolvere un errore.

Se hai provato a utilizzare entrambi i metodi sopra e non hai risolto completamente il codice di errore 0x8024001b, mettiti in contatto con qualcuno che è un professionista qualificato per la riparazione di computer e ha familiarità con la tua particolare versione del sistema operativo Windows per aiutarti a finalizzare la risoluzione.

Metodo tre: utilizzare uno strumento automatizzato

Se desideri avere sempre a tua disposizione uno strumento di utilità per correggere questi Windows 10 e altri problemi correlati quando si presentano, Scarica e installa un potente strumento automatizzato.

Continua a leggere...
Correggi MEMORY_MANAGEMENT a causa del browser Chrome
Quando provi ad aprire il tuo browser Google Chrome e inizia a connettersi a Internet, ma all'improvviso, il tuo computer Windows 10 si arresta in modo anomalo insieme a un errore di schermata blu che dice "MEMORY_MANAGEMENT", quindi continua a leggere poiché questo post ti guiderà nella correzione del problema. Questo tipo di errore BSOD si verifica quando Google Chrome richiede più memoria o quando tenta di accedere alla rete e viene aumentata la richiesta di più memoria, il programma di gestione della memoria non riesce. Per risolvere il problema, ecco alcune possibili soluzioni che potresti voler provare. Seguili a fondo.

Opzione 1: utilizzare Driver Verifier Manager

Driver Verifier Manager è un altro strumento di Windows che potrebbe aiutarti a risolvere i problemi relativi al driver. E poiché l'errore della schermata blu MEMORY_MANAGEMENT riguarda Google Chrome e una connessione Internet, la causa principale del problema potrebbe avere qualcosa a che fare con il driver di rete e per verificarlo, puoi utilizzare Driver Verifier Manager:
  • Digita la parola chiave "Verificatore" nella casella di ricerca di Cortana per cercare Verificatore in Windows 10.
  • Successivamente, seleziona l'opzione "Crea impostazioni personalizzate".
  • Assicurati di aver controllato tutto tranne le opzioni "Verifica della conformità DDI" e "Simulazione randomizzata di risorse limitate".
  • Quindi, selezionare l'opzione "Seleziona i nomi dei driver da un elenco".
  • Successivamente, devi selezionare tutti i driver da qualsiasi fornitore non ufficiale o di terze parti. Per dirla semplicemente, devi selezionare tutti i driver che non sono forniti da Microsoft.
  • Quindi fare clic sul pulsante Fine.
  • Apri il prompt dei comandi come amministratore ed esegui questo comando - verificatore / interrogazioni
  • Il comando appena eseguito visualizzerà le impostazioni di Driver Verifier, quindi se vedi uno dei flag abilitati avvia il tuo PC Windows 10 in modalità provvisoria.
  • Apri di nuovo il prompt dei comandi come amministratore ed esegui questo comando - verificatore / reset
  • Il comando ripristinerà Driver Verifier. Una volta terminato il processo, riavvia il PC e controlla.

Opzione 2: prova ad aggiornare i driver di rete

  • Tocca i tasti Win + R per avviare la finestra Esegui, quindi digita il "devmgmt.msc"Comando e premi Invio per aprire la finestra Gestione dispositivi.
  • Sotto Gestione dispositivi, vedrai un elenco di driver. Da lì, cerca gli adattatori di rete ed espanderlo.
  • Quindi fare clic con il tasto destro su ciascuno dei driver di rete e aggiornarli tutti.
  • Riavvia il PC e verifica se ha contribuito a correggere l'errore BSOD MEMORY_MANAGEMENT.

Opzione 3: prova a disabilitare l'accelerazione hardware

Potresti voler disabilitare l'accelerazione hardware a livello di sistema o per un determinato programma come Google Chrome e vedere se risolve l'errore MEMORY_MANAGEMENT

Opzione 4: eseguire lo strumento di diagnostica della memoria per verificare la presenza di perdite di memoria

  • Tocca i tasti Win + R per aprire Esegui e digita exe e premi Invio per aprire lo strumento di diagnostica della memoria di Windows.
  • Successivamente, fornirà due opzioni come:
    • Riavvia ora e verifica i problemi (consigliato)
    • Controlla la presenza di problemi la prossima volta che avvio il mio computer
  • Una volta riavviato il computer, esegui una scansione di base o potresti anche scegliere le opzioni "Avanzate" come "Test mix" o "Pass count". Basta toccare il tasto F10 per iniziare il test.
Nota: Dopo aver selezionato l'opzione, il PC si riavvierà e verificherà la presenza di problemi basati sulla memoria. Se rileva problemi, li risolverà automaticamente e se non viene rilevato alcun problema, molto probabilmente non si tratta di un problema basato sulla memoria, quindi dovresti provare le altre opzioni fornite di seguito.

Opzione 5: eseguire un ripristino del sistema

L'esecuzione del Ripristino configurazione di sistema potrebbe aiutarti a correggere l'errore della schermata blu SYNTP.SYS. È possibile eseguire questa opzione avviando in modalità provvisoria o in Ripristino configurazione di sistema. Se sei già nelle Opzioni di avvio avanzate, seleziona direttamente Ripristino configurazione di sistema e procedi con i passaggi successivi. E se hai appena avviato il PC in modalità provvisoria, fai riferimento ai passaggi seguenti.
  • Toccare i tasti Win + R per aprire la finestra di dialogo Esegui.
  • Successivamente, digita "sysdm.cpl" nel campo e tocca Invio.
  • Successivamente, vai alla scheda Protezione sistema quindi fai clic sul pulsante Ripristino configurazione di sistema. Si aprirà una nuova finestra in cui è necessario selezionare il punto di ripristino del sistema preferito.
  • Successivamente, seguire le istruzioni visualizzate per completare il processo, quindi riavviare il computer e verificare se il problema è stato risolto o meno.

Opzione 6: esegui lo strumento di risoluzione dei problemi con schermata blu

Lo strumento di risoluzione dei problemi della schermata blu è uno strumento integrato in Windows 10 che aiuta gli utenti a correggere errori BSOD come MEMORY_MANAGEMENT. È disponibile nella pagina Risoluzione dei problemi delle impostazioni. Per usarlo, fai riferimento a questi passaggi:
  • Tocca i tasti Win + I per aprire il pannello Impostazioni.
  • Quindi vai su Aggiornamento e sicurezza> Risoluzione dei problemi.
  • Da lì, cerca l'opzione chiamata "Schermata blu" sul lato destro e quindi fai clic sul pulsante "Esegui lo strumento di risoluzione dei problemi" per eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi della schermata blu e quindi segui le opzioni su schermo successive. Si noti che potrebbe essere necessario avviare il PC in modalità provvisoria.
Continua a leggere...
Risolto il problema con Microsoft Word che ha smesso di funzionare in Windows
Microsoft Office si è imposta come una delle suite più utilizzate e migliori per l'uso aziendale e MS Word come il word processor più utilizzato. Ma come anche i migliori non sono immuni da alcuni piccoli bug e comportamenti imprevisti, così non è Word. Word ha smesso di funzionare è probabilmente noto a un vasto pubblico dei suoi utenti, penso che potrei tranquillamente affermare che ogni utente di Word ha riscontrato questo errore almeno una volta, fortunatamente l'errore non è nulla di cui preoccuparsi poiché è un problema facilmente risolvibile.

Prova la soluzione automatizzata

RESTORO è una soluzione automatizzata completamente con un clic che potrebbe risolvere tutti i problemi del PC, puoi scaricarla gratuitamente. Le istruzioni sono in fondo a questo articolo. Se preferisci fare le cose manualmente, comunque, continua a leggere e segui le istruzioni qui sotto.

CORREZIONI manuali:

  1. Aggiorna MS Word

    Assicurati di eseguire l'ultima build di Word per eliminare tutti i bug e avere un'esperienza di funzionamento fluida. Vai a File > Account > Informazioni sul prodotto > Opzioni di aggiornamento e fare clic su Abilita aggiornamento e quindi selezionare Aggiorna ora.
  2. Controlla il file

    I file danneggiati possono causare questo arresto anomalo e questo errore, prova ad aprire un altro file di testo all'interno di Word per eliminare il danneggiamento dei file.
  3. Esegui Word in modalità provvisoria e disabilita i componenti aggiuntivi

    Sapevi che MS Word ha una modalità provvisoria come Windows? In questa modalità provvisoria, Word avvierà solo l'applicazione senza alcun componente aggiuntivo installato e in questo ambiente è possibile avviare un componente aggiuntivo per uno per vedere quale causa il problema. stampa ⊞ FINESTRE + R per aprire la finestra di dialogo di esecuzione Digitare nella finestra di dialogo di esecuzione winword /sicuro seguito da ENTRA per eseguire Word in modalità provvisoria Se MS Word funziona correttamente in modalità provvisoria, disabilitare tutto Componenti aggiuntivi COM (mentre si è in modalità provvisoria) e riavviare Word. Riattiva i componenti aggiuntivi uno alla volta per identificare quello problematico. Clicca su Compila il e poi su Opzioni Fare clic su Componenti aggiuntivi dall'elenco delle opzioni Selezionare Componenti aggiuntivi COM dal menu a tendina e cliccare su Go Deseleziona tutti i componenti aggiuntivi e fai clic su OK per confermare Chiudere la finestra di dialogo e MS Word. Ora prova a eseguire normalmente MS Word e verifica se funziona. Ripeti i passaggi per abilitare i componenti aggiuntivi, uno alla volta, e controlla quale componente aggiuntivo sta causando questo errore
  4. Ripara l'installazione di Word

    Stampa ⊞ FINESTRE + R per aprire la finestra di dialogo Esegui Nella finestra di dialogo Esegui digitare Pannello di controllo e premere ENTRA All'interno del Pannello di controllo fare clic su Programmi e funzionalità Individua e fai clic su Microsoft Office per selezionarlo Una volta selezionato cliccare su il cambiamento situato in cima all'elenco delle applicazioni Una volta caricato Office Windows, fare clic su riparazione Attendi che il processo finisca
  5. Reinstallare MS Office

    Se tutte le soluzioni precedenti fallissero, il passaggio successivo sarebbe disinstallare completamente MS Office e installarlo di nuovo una volta che il vecchio è stato completamente rimosso dal sistema. Vai al pannello di controllo come spiegato nel passaggio precedente e seleziona Ufficio invece di Cambia questa volta clicca su disinstallazione e segui le istruzioni sullo schermo Al termine della disinstallazione, installa una nuova copia di MS Office.
Continua a leggere...
Cosa fare se la CPU non funziona alla massima velocità
La velocità di esecuzione della CPU varia a seconda di qualsiasi laptop o desktop Windows. E nel caso non lo sapessi, la CPU non funziona sempre alla massima velocità poiché dipende da come il sistema operativo distribuisce il carico, quindi funziona di conseguenza. Tuttavia, ci sono casi in cui funziona a piena velocità, specialmente se il tuo computer Windows 10 è sottoposto a un carico di lavoro pesante. Ma se scopri che anche quando il tuo computer è già sottoposto a un carico di lavoro pesante e la CPU non funziona ancora a piena velocità, allora devi esaminare questa situazione. Per verificare la velocità della tua CPU, puoi utilizzare qualsiasi strumento di stress test della CPU. Questo tipo di problema è comune sui laptop rispetto ai computer desktop poiché il laptop funziona a batteria. Il processore Intel sui laptop utilizza la tecnologia Speed ​​Stepping, il che significa che quando si eseguono piccole attività sul laptop, la velocità del processore viene ridotta. D'altra parte, se ciò accade quando si utilizza un'applicazione pesante, può essere dovuto a una bassa carica della batteria del laptop. Pertanto, Windows farà del suo meglio per mantenere il computer in funzione il più a lungo possibile riducendo la velocità della CPU o del processore. Ma ci sono momenti in cui sei pronto a sacrificare la batteria per assicurarti che il lavoro venga svolto in tempo. Per raggiungere questo obiettivo, ecco alcune opzioni che puoi verificare.

Opzione 1: prova a impostare lo stato del processore al massimo in Opzioni risparmio energia

  • Digita "control" nella casella di ricerca per visualizzare il classico pannello di controllo e le opzioni più diffuse.
  • Quindi, fai clic su Opzioni risparmio energia> Modifica impostazioni piano> Modifica impostazioni risparmio energia avanzate.
  • Quindi vai a Gestione alimentazione processore> Stato massimo del processore.
  • Ora seleziona 100% quando è alimentato a batteria e collegato.
  • Successivamente, espandi l'opzione Criterio di raffreddamento del sistema e assicurati di impostarlo come Attivo per assicurarti che la batteria non si surriscaldi.
  • Infine, applica le modifiche apportate a tutti i profili di risparmio energia e riavvia il computer. Ciò garantirà che la CPU funzionerà sempre alla massima potenza.

Opzione 2: provare ad aggiornare o disabilitare il driver Intel Power Management

L'opzione successiva che puoi provare è aggiornare o disabilitare il driver Intel Power Management. I computer Intel hanno un software dedicato che controlla la velocità della CPU e la velocità della ventola quando è necessario risparmiare la batteria. Puoi provare a disabilitarlo temporaneamente e verificare se ci sono cambiamenti con la velocità della ventola della CPU.
  • Innanzitutto, riavvia il computer tenendo premuto il tasto Maiusc per avviare il computer in modalità di risoluzione dei problemi o avanzata.
  • Successivamente, vai a Risoluzione dei problemi> Opzioni avanzate> Prompt dei comandi.
  • Quindi cambia la directory in C:/Windows/System32/driver e quindi rinomina il file denominato "Intelppm" inserendo il "ren intelppm.sys intelppm.sys.bak".
  • Ora riavvia il tuo computer.
Nota: Se non sei riuscito a trovare i driver in C:/Windows/System32/driver, controlla se sono disponibili in C:/Drivers/IntelPPM. Successivamente, la velocità della CPU dovrebbe cambiare ora con il driver Intel mancante dal sistema. E nel caso in cui desideri abilitarlo, segui semplicemente gli stessi passaggi sopra indicati e rinomina nuovamente il file.

Opzione 3: prova a disabilitare IPPM utilizzando la riga di comando o l'editor del registro

  • Prompt dei comandi:
    • Toccare i tasti Win + R per aprire la finestra di dialogo Esegui e digitare "cmd" e toccare Invio per aprire il prompt dei comandi.
    • Quindi, digita questo comando e premi Invio: sc config intelppm start = disabilitato
    • Il comando "sc config" immesso modifica il valore delle voci di un servizio nel registro e nel database di Gestione controllo servizi.
  • Editor del Registro di sistema:
    • Tocca i tasti Win + R per aprire la finestra di dialogo Esegui e digita "Regedit" nel campo e premi Invio per aprire l'editor del registro.
    • Quindi, vai a HKEY_LOCAL_MACHINESYSTEMCurrentControlSetServicesintelppm.
    • Da lì, fai doppio clic su intelppm e modifica il valore della chiave Start in
    • Ora chiudi l'Editor del Registro di sistema e riavvia il computer.
Nota: I passaggi indicati assicureranno che la CPU funzioni sempre alla massima potenza.
Continua a leggere...
Le applicazioni Adobe CC acquistate vengono visualizzate come prova
Acquistare un prodotto e poi scoprire che non funziona è una delle cose più fastidiose e deludenti che un consumatore possa sperimentare. Non è un segreto che il software e i servizi online di Adobe possano non funzionare correttamente o rilevare informazioni alquanto false e comportarsi di conseguenza mettendo gli acquirenti in una posizione scomoda. Adobe, non importa quanto grande e grande può anche avere a volte software che possono comportarsi male in questo modo e talvolta scaricare la loro suite e acquistarla dopo non può essere registrato al 100% e anche dopo che il denaro è stato trasferito e l'acquisto è stato completato puoi ancora avere uno stato di prova per le tue applicazioni cloud Adobe. In questa guida, affronteremo questo problema e vedremo come risolverlo in modo che tu possa tornare al tuo lavoro creativo in pochissimo tempo. Segui questa guida così come viene presentata passo dopo passo.
  1. Aspetta un'ora

    No, sul serio, aspetta un'ora. A volte la transazione e la registrazione della transazione insieme all'attivazione possono richiedere fino a un'ora di tempo. Se hai appena effettuato un acquisto e sei ancora in prova nel programma di avvio, concediti un po' di tempo per rilevare l'acquisto e regolarti di conseguenza.
  2. Controlla se il tuo abbonamento è attivo

    Accedi a https://account.adobe.com/plans. Se hai più di un account, assicurati di accedere con quello corretto. Sotto I miei piani, Selezionare Gestisci piano. Nel Informazioni sul piano sezione, verifica che il tuo abbonamento sia attivo. Se è scaduto, è probabile che visualizzi messaggi che indicano che sei in modalità di prova o che il periodo di prova è scaduto. Se il tuo abbonamento viene visualizzato come attivo, il problema potrebbe essere un metodo di pagamento scaduto. Per vedere se i tuoi dati di pagamento sono aggiornati, in Informazioni sul piano sezione, selezionare Gestisci pagamento. Se il tuo metodo di pagamento non è aggiornato, aggiorna i dati della tua carta di credito nella finestra pop-up e seleziona Risparmi. Il tuo nuovo metodo di pagamento entrerà in vigore nel prossimo ciclo di fatturazione.
  3. Canta e poi accedi di nuovo

    Apri l'app desktop Creative Cloud. (Seleziona il icona nella barra delle applicazioni di Windows o nella barra dei menu di macOS.) Seleziona l'icona Account in alto a destra, quindi seleziona disconnessione. Nella finestra di dialogo di conferma, selezionare Esci. Le app e i servizi Creative Cloud associati al tuo account sono disattivati ​​sul computer. Accedi di nuovo al tuo account Adobe. Avvia qualsiasi app Creative Cloud inclusa nel tuo abbonamento, come Photoshop o Illustrator. Se richiesto, accedi nella schermata successiva.
  4. Aggiorna le applicazioni cloud creative

    Apri l'app desktop Creative Cloud. (Seleziona il icona nella barra delle applicazioni di Windows o nella barra dei menu di macOS.) A seconda della versione dell'app desktop Creative Cloud, eseguire una delle seguenti operazioni: Aiuto menu, selezionare Controlla aggiornamenti. o
    Seleziona l'icona dei tre punti verticali nell'angolo in alto a destra dell'app. Scegliere Controlla gli aggiornamenti delle app dal menu. Se non stai utilizzando la versione più recente dell'app Creative Cloud, accanto ad essa nell'elenco delle app viene visualizzata una richiesta di aggiornamento. Selezionare aggiornare.
  5. Rimuovere le voci nel file HOSTS

    Se le soluzioni precedenti non funzionano, il tuo computer potrebbe avere problemi a connettersi ai server di attivazione di Adobe. Ciò potrebbe essere dovuto a un file host del sistema operativo configurato in modo errato (i file host del sistema operativo mappano i nomi host agli indirizzi IP). Per risolvere questo problema, prova a rimuovere le voci relative ad Adobe dal file hosts. Puoi rimuovere le voci relative ad Adobe dal file hosts in due modi: Ripara automaticamente il file hosts utilizzando lo strumento di riparazione con accesso limitato: Riparare il file hosts utilizzando l'estensione Strumento di riparazione ad accesso limitato. Con questo metodo, non è necessario modificare manualmente il file hosts: lo strumento ripara automaticamente il file. Reimposta manualmente il file hosts: Se il problema non viene risolto anche dopo aver eseguito lo strumento di riparazione con accesso limitato, reimpostare manualmente il file hosts: Per ripristinare il file hosts su Windows, procedi come segue: Spostarsi C: \ WINDOWS \ System32 \ drivers \ etc. Aprire il padroni di casa file con un editor di testo come Blocco note. Verificare la presenza di eventuali Relativo ad Adobe voci nel file padroni di casa file. Se sono presenti voci relative ad Adobe nel file padroni di casa file, sposta il file sul desktop, ad esempio trascinando. Elimina le voci relative ad Adobe dal padroni di casa file. Assicurati di non eliminare altre voci. Risparmi le padroni di casa file modificato nel passaggio precedente. L'aggiornamento padroni di casa il file non deve contenere voci relative ad Adobe. Sposta il file dal desktop alla posizione originale: C: \ WINDOWS \ System32 \ drivers \ etc. Quando si sposta il file, selezionare il file sostituire opzione. Per ripristinare il file padroni di casa file su macOS, procedi come segue: Per trovare il padroni di casa file, apri Finder e quindi scegli Vai> Vai alla cartellar. Nella casella, digitare la seguente posizione e quindi premere Ritorno: / privato / etc / hosts Se non riesci a individuare il file, significa che il file padroni di casa il file è nascosto. Digita il seguente comando nel terminale per mostrare il file, quindi ripeti il ​​passaggio 1. chflags nohidden / etc / hosts Aprire il padroni di casa file utilizzando un editor di testo come Text Edit. Verificare la presenza di eventuali Relativo ad Adobe voci nel file padroni di casa file. Se sono presenti voci relative ad Adobe nel file padroni di casa file, sposta il file sul desktop, ad esempio trascinando. Elimina le voci relative ad Adobe dal padroni di casa file. Assicurati di non eliminare altre voci. Risparmi le padroni di casa file che hai modificato nel passaggio precedente. Sposta il file dal desktop nella posizione originale: / privato / etc / hosts. Quando si sposta il file, selezionare il file sostituire opzione.
Continua a leggere...
Correggi l'errore di aggiornamento di Windows 0x800F081F – 0x20003
Se stai tentando di aggiornare il tuo computer ma riscontri invece l'errore di Windows Update 0x800F081F – 0x20003, continua a leggere poiché questo post ti guiderà nella correzione di questo errore di Windows Update. Questo tipo di errore si verifica comunemente durante l'aggiornamento della copia di Windows 10 ed è causato da errori con varie impostazioni relative agli sviluppatori abilitate nel sistema. Quando si verifica l'errore di Windows Update 0x800F081F – 0x20003, verrà visualizzato uno di questi messaggi di errore:
"Impossibile installare Windows 10. L'installazione non è riuscita nella fase SAFE_OS con un errore durante l'operazione INSTALL_UPDATES: Errore 0x800F081F"  “L'installazione non è riuscita nella fase Safe_OS con un errore durante l'operazione di apply_image: Errore: 0x800f081f – 0x20003”
Per correggere questo tipo di errore di Windows Update, non è necessario utilizzare programmi esterni ma è possibile provare a disabilitare la Modalità sviluppatore, eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update o riavviare tutti i servizi e componenti relativi a Windows Update. Per ulteriori dettagli, consultare le opzioni fornite di seguito.

Opzione 1: prova a disabilitare la modalità sviluppatore

Potrebbe essere necessario disabilitare la modalità sviluppatore per correggere l'errore di Windows Update 0x800F081F - 0x20003. Come? Fare riferimento a questi passaggi:
  • Tocca i tasti Win + I sulla tastiera per aprire l'app Impostazioni.
  • Successivamente, vai su Aggiornamento e sicurezza> Per sviluppatori.
  • Da lì, seleziona l'interruttore per le app Sideload o Microsoft Store che si trova nel pannello di destra.
  • Se ricevi qualche richiesta, fai clic su Sì.
  • Successivamente, vai su App> App e funzionalità, quindi fai clic su Funzionalità opzionali nel pannello di destra.
  • Quindi scorrere verso il basso per individuare la voce Modalità sviluppatore di Windows e selezionarla e fare clic su Disinstalla.
  • Al termine della disinstallazione del componente Modalità sviluppatore di Windows, chiudere l'app Impostazioni e riavviare il computer per applicare le modifiche apportate.

Opzione 2: prova a eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update

Dovresti anche provare a eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update integrato poiché potrebbe aiutarti a risolvere l'errore di Windows Update 0x800F081F - 0x20003. Per eseguirlo, vai su Impostazioni e seleziona Risoluzione dei problemi dalle opzioni. Da lì, fai clic su Windows Update, quindi fai clic sul pulsante "Esegui lo strumento di risoluzione dei problemi". Dopodiché, segui le prossime istruzioni sullo schermo e dovresti essere a posto.

Opzione 3: provare a riavviare vari servizi e componenti relativi a Windows Update

  • Toccare la combinazione di tasti Win + X e selezionare Prompt dei comandi (Admin) per aprire Prompt dei comandi con privilegi di amministratore.
  • Dopo aver aperto il prompt dei comandi, copia e incolla ognuno dei comandi elencati di seguito uno per uno e tocca Invio subito dopo aver inserito ciascun comando.
    • net stop wuauserv
    • bit di stop netto
    • net stop appidsvc
    • ren% systemroot% SoftwareDistribution SoftwareDistribution.bak
    • ren% systemroot% system32catroot2 catroot2.bak
  • Dopo aver immesso tutti i comandi sopra indicati, interromperanno tutti i servizi di Windows Update in esecuzione sul computer, cancelleranno la cartella SoftwareDistribution e reimposteranno la cartella Catroot2. Ora devi avviare tutti questi servizi di Windows Update che hai appena interrotto eseguendo i seguenti comandi:
    • net start wuauserv
    • bit di inizio rete
    • net start appidsvc
    • net start cryptsvc
  • Successivamente, riavvia il computer e prova a eseguire nuovamente l'installazione e verifica se l'errore è stato corretto.
Continua a leggere...
Come risolvere l'errore hard sconosciuto in Windows 10
L'errore "Unknown Hard" che continua a comparire in Windows 10 può mettere gli utenti in una situazione spiacevole. Questo tipo di errore porta al blocco della barra delle applicazioni, all'annerimento dello schermo e all'improvvisa scomparsa delle icone sul Desktop. E ogni volta che provi ad aprire Windows, il sistema ti darà solo un messaggio di errore dicendo che si tratta di un errore critico e alcune applicazioni come Start e Cortana non funzioneranno. All'analisi, sembra che "sihost.exe" non risponda e che sia quello che causa la comparsa dell'errore c000021a Unknown Hard. I file Sihost.exe rappresentano l'host dell'infrastruttura Shell, che è un componente essenziale del sistema operativo Windows. L'host dell'infrastruttura shell di Windows è principalmente responsabile della gestione di alcuni elementi grafici dell'interfaccia del sistema operativo come il menu Start e la trasparenza della barra delle applicazioni. E quindi se l'infrastruttura Shell o Sihost.exe si è interrotta, è stata rimossa o danneggiata, molto probabilmente avrai problemi con la funzionalità generale del sistema operativo Windows e otterrai l'errore Unknown Hard Inoltre, il ctfmom. exe Unknown Hard Error può verificarsi anche a causa di driver incompatibili installati sul PC. Ctfmom è un processo che identifica input come scrittura a mano, lingue e molti altri. È quello che controlla le funzioni del comportamento in background. Per risolvere questo problema, devi prima provare a identificare quale applicazione è quella che esegue il file sihost.exe. E se necessario, è necessario aggiornare o reinstallare o disinstallare completamente l'applicazione problematica.

Opzione 1: prova a eseguire il Controllo file di sistema

La scansione SFC o il Controllo file di sistema utilizza un'utilità integrata in Microsoft Windows che si trova nella cartella C:\Windows\System32. Questo strumento consente agli utenti di scansionare e ripristinare qualsiasi file di sistema danneggiato in Windows che potrebbe causare la comparsa dell'errore hardware sconosciuto. Prima di utilizzare questo strumento, assicurati di scoprire se sihost.exe sul tuo computer è un Trojan che devi rimuovere o se è un file che appartiene a un'applicazione Windows affidabile. Una volta che hai risolto, segui i passaggi seguenti.
  • Tocca Win + R per avviare Esegui.
  • Digitare cmd nel campo e tocca Invio.
  • Dopo aver aperto il prompt dei comandi, digitare sfc / scannow
Il comando avvierà una scansione del sistema che richiederà alcuni whiles prima che finisca. Al termine, è possibile ottenere i seguenti risultati:
  1. Protezione risorse di Windows non ha riscontrato alcuna violazione di integrità.
  2. Protezione delle risorse di Windows ha trovato file corrotti e li ha riparati con successo.
  3. Protezione risorse di Windows ha trovato file corrotti ma non è stato in grado di risolverne alcuni.

Opzione 2: prova a utilizzare Ripristino configurazione di sistema

Puoi anche provare a utilizzare Ripristino configurazione di sistema. Questo è uno dei modi in cui puoi usarlo per eseguire il backup del tuo PC. Poiché i punti di ripristino vengono creati automaticamente ogni settimana da Ripristino configurazione di sistema, è possibile utilizzare Ripristino configurazione di sistema per ripristinare il computer a un precedente buon punto nel tempo.

Opzione 3: provare a risolvere l'errore in uno stato di avvio pulito

Mettere il tuo PC in uno stato di avvio pulito può aiutarti a diagnosticare e risolvere i problemi nel tuo sistema. Durante questo stato, è possibile avviare il sistema con un numero minimo di driver e programmi di avvio che sicuramente aiuteranno a isolare la causa principale dell'errore sconosciuto sconosciuto.
  • Accedi al tuo PC come amministratore.
  • Digitare MSConfig in Inizia ricerca per aprire l'utility Configurazione di sistema.
  • Da lì, vai alla scheda Generale e fai clic su "Avvio selettivo".
  • Deseleziona la casella di controllo "Carica elementi di avvio" e assicurati che le opzioni "Carica servizi di sistema" e "Usa configurazione di avvio originale" siano selezionate.
  • Quindi, fai clic sulla scheda Servizi e seleziona la casella di controllo "Nascondi tutti i servizi Microsoft".
  • Fai clic su Disabilita tutto.
  • Fai clic su Applica / OK e riavvia il PC. (Questo metterà il tuo PC in uno stato di avvio pulito e configurerà Windows per utilizzare il solito avvio, semplicemente annulla le modifiche.)
Dopo aver messo il tuo PC in uno stato di avvio parziale, prova a creare un punto di ripristino del sistema e verifica se il problema persiste. La risoluzione dei problemi di avvio parziale è progettata per aiutarti a isolare il problema. Per eseguire una risoluzione dei problemi di avvio pulito, è necessario eseguire un paio di azioni (i passaggi sono indicati sopra) e quindi riavviare il PC dopo ogni azione. Potrebbe essere necessario disabilitare un'app di terze parti dopo l'altra per isolare davvero il problema. E una volta ristretto il problema, puoi disabilitare l'app di terze parti che causa il problema o rimuoverla. Tieni presente che devi riportare il PC nella modalità di avvio normale dopo aver risolto il problema. Ecco come puoi farlo:
  • Dal menu "Start", vai a Configurazione del sistema.
  • Successivamente, passa alla scheda Generale e fai clic sull'opzione per "Avvio normale".
  • Successivamente, vai alla scheda Servizi e deseleziona la casella di controllo "Nascondi tutti i servizi Microsoft".
  • Quindi trova e fai clic su "Abilita tutto" e, se richiesto, devi confermare.
  • Successivamente, vai al Task Manager e abilita tutti i programmi di avvio e conferma l'azione.
  • Riavvia il PC quando richiesto.
Continua a leggere...
1 2 3 ... 167
Logo
Copyright © 2022, ErrorTools. Tutti i diritti riservati
Marchi: i loghi di Microsoft Windows sono marchi registrati di Microsoft. Disclaimer: ErrorTools.com non è affiliato con Microsoft, né rivendica un'affiliazione diretta.
Le informazioni in questa pagina sono fornite a solo scopo informativo.
DMCA.com Stato di protezione