Correggi il codice di errore 0x80090016 per PIN e MS Store

Se riscontri il codice di errore 0x80090016 durante il tentativo di creare un PIN o quando stai utilizzando Microsoft Store, sei nel posto giusto in quanto questo post ti guiderà su come risolvere questo problema.

Recentemente alcuni utenti hanno riferito di non essere stati in grado di accedere o impostare il PIN di accesso a Windows 10. Si noti che le potenziali correzioni per questo problema sono totalmente diverse in entrambi gli scenari.

Ecco il messaggio di errore che ricevi quando riscontri l'errore relativo al PIN:

"Qualcosa è andato storto, non è stato possibile impostare il PIN. A volte aiuta a riprovare oppure puoi saltare per ora e farlo in seguito. "

D'altra parte, ecco il messaggio di errore che ricevi per l'errore relativo a Microsoft Store:

"Riprovaci, è successo qualcosa da parte nostra e non siamo riusciti ad accedere."

Ecco alcune potenziali correzioni che puoi provare a correggere il codice di errore 0x80090016 in Microsoft Store:

Opzione 1: prova a sincronizzare la data e l'ora

La prima cosa che puoi provare è sincronizzare la data e l'ora del tuo computer poiché le impostazioni di data e ora errate sono una delle cause più comuni di problemi di connessione come il codice di errore 0x80090016. Ciò è dovuto all'incompatibilità tra la data di convalida del certificato SSL e l'orologio di sistema. Quindi, devi sincronizzare il tuo orologio di sistema. Fare riferimento ai passaggi seguenti per farlo.

  • Inizia toccando i tasti Win + I per aprire le Impostazioni di Windows.
  • Successivamente, vai a Ora e lingua> Data e ora.
  • Da lì, attiva l'interruttore per l'opzione "Imposta automaticamente l'ora e Imposta automaticamente il fuso orario" nel pannello di destra.
  • Successivamente, fai clic su Regione e lingua situata nel pannello di sinistra e assicurati che il Paese o la regione nel pannello di destra sia impostato sul paese in cui vivi.
  • Ora chiudi l'app Impostazioni e riavvia il computer e vedi se risolve il problema o meno.

Opzione 2: prova a registrare nuovamente l'app Microsoft Store tramite PowerShell

  • Tocca la combinazione di tasti Win + X o fai clic con il pulsante destro del mouse sul pulsante Start e fai clic sull'opzione Windows PowerShell (amministratore).
  • Se viene visualizzato un prompt Controllo account utente o Controllo account utente, fare clic su Sì per procedere e aprire la finestra di Windows PowerShell.
  • Successivamente, digita o copia e incolla il seguente comando per registrare nuovamente l'app di Microsoft Store e tocca Invio:

powershell -ExecutionPolicy Unrestricted Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Register $ Env: SystemRootWinStoreAppxManifest.xml

  • Attendere il completamento del processo, quindi riavviare il computer.

Opzione 3: prova a ripristinare la cache di Microsoft Store

Proprio come i browser, anche Microsoft Store memorizza nella cache mentre visualizzi app e giochi, quindi è molto probabile che la cache non sia più valida e debba essere rimossa. Per fare ciò, seguire i passaggi seguenti.

  • Fare clic con il pulsante destro del mouse sul pulsante di avvio e fare clic su Prompt dei comandi (amministratore).
  • Quindi, digita il comando "exe"E tocca Invio. Al termine, il comando cancellerà la cache per l'app di Windows Store.
  • Ora riavvia il PC e, successivamente, prova ad aprire nuovamente Microsoft Store e quindi verifica se il codice di errore 0x80090016 è stato risolto o meno.

Opzione 4: prova a eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di Windows Store

Lo strumento di risoluzione dei problemi delle app di Windows 10 Store ti aiuterà a correggere il codice di errore 0x80090016. Questo è un ottimo strumento integrato di Microsoft che aiuta gli utenti a risolvere eventuali problemi di installazione delle app. Quindi vale la pena provare a risolvere il problema. Questo strumento integrato ti aiuta anche a riparare l'archivio di Windows 10 se non funziona.

Per utilizzare lo strumento di risoluzione dei problemi di Windows Store, attenersi alla seguente procedura.

  • Tocca nuovamente i tasti Win + I per aprire il pannello Impostazioni di Windows.
  • Vai su Aggiornamento e sicurezza e poi su Risoluzione dei problemi.
  • Sul lato destro, scorri verso il basso per trovare le app di Windows Store, quindi fai clic sull'opzione Esegui lo strumento di risoluzione dei problemi e verifica se risolve il problema.

D'altra parte, è possibile utilizzare le opzioni seguenti se si riscontra un codice di errore 0x80090016 durante l'impostazione del PIN.

Opzione 5 – Prova a gestire la cartella NGC

  • Devi prima avviare il computer in modalità provvisoria.
  • Quindi, elimina tutto il contenuto della cartella NGC e puoi farlo assumendo prima la proprietà della cartella. Per fare ciò, fare riferimento a questi passaggi secondari:
    • Innanzitutto, individua la cartella interessata e fai clic con il pulsante destro del mouse su di essa, quindi seleziona Proprietà.
    • Quindi, fai clic sul pulsante Modifica nella finestra Proprietà e fai clic su OK per confermare se hai ricevuto una richiesta di elevazione Controllo account utente.
    • Successivamente, seleziona utente/gruppo dalle finestre di autorizzazione o fai clic sul pulsante Aggiungi per aggiungere un altro utente o gruppo. Sarebbe meglio se aggiungi "Tutti" per dare il permesso.
    • Quindi selezionare "Controllo completo" nella colonna "Consenti" per assegnare le autorizzazioni di controllo dei diritti di accesso completo.
    • Ora modifica l'autorizzazione su Controllo completo per "Tutti".
    • Fare clic su OK per salvare le modifiche apportate e quindi uscire.
  • Dopo aver acquisito la proprietà della cartella, è ora possibile eliminare tutto il suo contenuto.
  • Al termine, riavvia il computer e verifica se il problema è stato risolto.

Opzione 6: prova a utilizzare l'Editor criteri di gruppo

  • Toccare i tasti Win + R per aprire la finestra di dialogo Esegui
  • Quindi digitare "gpedit.msc" nel campo e premere Invio o fare clic su OK per aprire l'Editor criteri di gruppo.
  • Successivamente, vai a questa impostazione: Configurazione computer> Modelli amministrativi> Sistema> Accesso
  • Dopodiché, fai doppio clic su "Attiva accesso PIN comodo" e imposta il pulsante di opzione su Abilita. Questa impostazione di criterio ha la seguente descrizione:

"Questa impostazione di criterio ti consente di controllare se un utente del dominio può accedere utilizzando un comodo PIN. Se si abilita questa impostazione di criterio, un utente del dominio può configurare e accedere con un comodo PIN. Se disabiliti o non configuri questa impostazione di criterio, un utente del dominio non può configurare e utilizzare un PIN di convenienza. Nota: la password del dominio dell'utente verrà memorizzata nella cache nel Vault di sistema quando si utilizza questa funzione. Per configurare Windows Hello for Business, utilizzare i criteri dei modelli amministrativi in ​​Windows Hello for Business. "

  • Dopo aver impostato il pulsante di opzione su Abilita, attiverà gli accessi utilizzando il PIN. Si noti che l'impostazione del pulsante di opzione su Disabilitato o Non configurato disattiverà gli accessi utilizzando il PIN.
  • Ora esci dall'Editor Criteri di gruppo e riavvia il PC in modo che le modifiche abbiano effetto.

Hai bisogno di aiuto con il tuo dispositivo?

Il nostro team di esperti può aiutarti
Risoluzione dei problemi. Gli esperti tecnici sono lì per te!
Sostituisci i file danneggiati
Ripristina le prestazioni
Spazio libero su disco
Rimuovi malware
Protegge il browser WEB
Rimuovi virus
Interrompi il blocco del PC
OTTENERE AIUTO
Gli esperti di Troubleshoot.Tech lavorano con tutte le versioni di Microsoft Windows, incluso Windows 11, con Android, Mac e altro ancora.

Condividi questo articolo:

Ti potrebbe piacere anche

Impossibile digitare app Win, Cerca, Cortana, ecc.
Se stai digitando all'interno della barra di ricerca, Cortana, barra delle applicazioni, app di Windows 10, ecc. E quindi tutto sembra invisibile, continua a leggere poiché questo post ti guiderà nella risoluzione di questo problema. All'inizio, potresti pensare che qualcosa non va con la tua tastiera, ma in realtà non ha nulla a che fare con esso. Il problema in realtà risiede nelle app di Microsoft Store. Pertanto, se non riesci a digitare nulla in nessuna delle app di Microsoft Store in Windows 10, fai riferimento alle opzioni fornite di seguito per risolverle.

Opzione 1 – Assicurati che ctfmon.exe sia in esecuzione

Ctfmon.exe è un processo Microsoft in Windows 10 che controlla l'Input utente alternativo e la barra della lingua di Office. In altre parole, consente agli utenti finali di controllare il computer utilizzando input da tastiera su schermo, voce e persino penna per varie lingue. Sarebbe meglio avviare il programma una volta andando nella cartella C:/Windows/system32. Ciò garantirà che qualsiasi API sia necessaria per il corretto funzionamento della digitazione da tastiera. Devi anche assicurarti che il suo stato di avvio non sia disabilitato. Inoltre, puoi anche provare i seguenti passaggi, in alternativa.
  • Apri l'Utilità di pianificazione.
  • Quindi vai su Microsoft> Windows> TextServicesFramework.
  • E su MsCtfMonitor, fai clic con il pulsante destro del mouse e abilita l'attività.
  • Ora riavvia il tuo computer.
Ciò assicurerà che tutte le caselle di testo ricominceranno a funzionare. E se l'attività MsCtfMonitor non è presente nell'elenco delle attività, è possibile importarla con il file XML da basics.net. Quindi scarica e crea un'attività per eseguirla ogni volta che accedi al tuo PC.

Opzione 2: utilizzare lo strumento di risoluzione dei problemi delle app di Windows Store

Potresti anche provare a eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi delle app di Windows Store in quanto può aiutare a risolvere i problemi con le app di Windows Store. Questo strumento integrato può risolvere la maggior parte dei problemi relativi all'app. Per usarlo, vai su Impostazioni> Aggiornamento e sicurezza> Risoluzione dei problemi> App di Windows Store e da lì, fai clic sul pulsante Avvia lo strumento di risoluzione dei problemi. Lo strumento di risoluzione dei problemi delle app di Windows Store eseguirà la scansione del computer per eventuali problemi con le app di Windows Store e li risolverà automaticamente se ne trova.

Opzione 3: registra nuovamente tutte le app UWP di Windows 10 utilizzando PowerShell

  • Innanzitutto, assicurati di chiudere tutte le applicazioni in esecuzione sul tuo computer.
  • Successivamente, nella ricerca Inizia, digita PowerShell e fai clic con il pulsante destro del mouse sul risultato e seleziona l'opzione "Esegui come amministratore".
  • Successivamente, digita i seguenti comandi per registrare nuovamente le app di Windows 10. Assicurati di premere Invio su ogni riga:
    • reg delete "HKCUSoftwareMicrosoftWindows NTCurrentVersionTileDataModelMigrationTileStore" /va /f
    • get-appxpackage -packageType bundle |% {add-appxpackage -register -disabledevelopmentmode ($_.installlocation + "appxmetadataappxbundlemanifest.xml")}
    • $ bundlefamilies = (get-appxpackage -packagetype Bundle) .packagefamilyname
    • get-appxpackage -packagetype main |? {-not ($bundlefamilies -contains $_.packagefamilyname)} |% {add-appxpackage -register -disabledevelopmentmode ($_.installlocation + "appxmanifest.xml")}

Opzione 4: prova a eseguire lo strumento DISM

Puoi anche eseguire lo strumento DISM in quanto aiuta a riparare l'immagine del sistema Windows e l'archivio componenti di Windows in Windows 10. Utilizzando questo strumento integrato, hai varie opzioni come "/ ScanHealth", "/ CheckHealth" e "/RestoreHealth" che potrebbe aiutare a risolvere il problema.
  • Apri il Prompt dei comandi con privilegi di amministratore.
  • Quindi digitare i seguenti comandi e assicurarsi di premere Invio subito dopo aver digitato ognuno di essi:
    • Dism / Online / Cleanup-Image / CheckHealth
    • Dism / Online / Cleanup-Image / ScanHealth
    • exe / Online / Cleanup-image / Restorehealth
  • Non chiudere la finestra se il processo impiega un po 'di tempo poiché probabilmente ci vorranno alcuni minuti per terminare.

Opzione 5: eseguire la scansione del controllo file di sistema

System File Checker o SFC è un'utilità di comando integrata che aiuta a ripristinare sia i file danneggiati che quelli mancanti. Sostituisce i file di sistema danneggiati e danneggiati in file di sistema validi. Per eseguire il comando SFC, seguire i passaggi indicati di seguito.
  • Tocca Win + R per avviare Esegui.
  • Digitare cmd nel campo e tocca Invio.
  • Dopo aver aperto il prompt dei comandi, digitare sfc / scannow
Il comando avvierà una scansione del sistema che richiederà alcuni whiles prima che finisca. Al termine, è possibile ottenere i seguenti risultati:
  1. Protezione risorse di Windows non ha riscontrato alcuna violazione di integrità.
  2. Protezione delle risorse di Windows ha trovato file corrotti e li ha riparati con successo.
  3. Protezione risorse di Windows ha trovato file corrotti ma non è stato in grado di risolverne alcuni.
  • Riavvia il tuo PC.
Scopri di più
Windows non ha potuto avviare il servizio di aggiornamento
Se viene visualizzato un messaggio di errore che dice "Impossibile avviare il servizio Windows Update sul computer locale, errore 87. Il parametro non è corretto" mentre stavi tentando di avviare il servizio Windows Update sul tuo computer, questo post potrebbe aiutarti a risolvere il problema. Insieme a questo errore, potresti anche ricevere uno di questi codici di errore come 0x80240034, 0x80244019, 0x80070643 e così via. Oltre a questi codici di errore, noterai anche che il servizio Windows Update è stato interrotto. Per risolvere questo problema, ecco un paio di suggerimenti che potrebbero essere d'aiuto, ma prima di continuare, devi prima creare un punto di ripristino del sistema.

Opzione 1: prova a controllare le dipendenze dei servizi

Le dipendenze di un servizio Windows in Windows 10 si verificano quando i servizi Windows dipendono da altri servizi. È il caso del servizio Windows Update: dipende anche da tre diversi servizi come Remote Procedure Call o servizio RPC, DCOM Server Process Launcher e RPC Endpoint Mapper. Ciò significa che se due di questi servizi non funzionano come previsto, anche il servizio dipendente sarà interessato. Questo potrebbe essere il motivo per cui il servizio Windows Update non può essere avviato.
  • Toccare i tasti Win + R per aprire la finestra di dialogo Esegui.
  • Quindi, digitare "services.msc" nel campo e premere Invio per aprire i servizi di Windows.
  • Dall'elenco dei servizi, cercare i seguenti servizi:
    • Servizio RPC (Remote Procedure Call)
    • Avvio processo server DCOM
    • Mappatore endpoint RPC
  • Dopo aver trovato questi servizi, fare doppio clic su ciascuno di essi e verificare se il tipo di avvio per tutti è impostato su Automatico e lo stato del servizio è impostato su In esecuzione o meno.
  • Se lo stato del servizio non è in esecuzione, fare clic sul pulsante Avvia. Successivamente, controlla se ora puoi eseguire il servizio Windows Update.

Opzione 2: controllare il servizio intelligente in background e il servizio crittografico

  • Toccare i tasti Win + R per aprire la finestra di dialogo Esegui.
  • Quindi, digitare "services.msc" nel campo e premere Invio o fare clic su OK per aprire Servizi.
  • Dall'elenco dei servizi, cerca i seguenti servizi e assicurati che il loro tipo di avvio sia il seguente:
    • Servizio di trasferimento intelligente in background - Manuale
    • Servizio crittografico - Automatico
  • Successivamente, controlla se lo stato del servizio dei servizi elencati sopra è impostato su In esecuzione. In caso contrario, fare clic sul pulsante Start per avviare questi servizi e quindi verificare se è possibile abilitare o meno il servizio Windows Update.

Opzione 3: ripristinare i componenti di Windows Update

Se le prime due opzioni non funzionavano, è possibile ripristinare manualmente i componenti di Windows Update. Seguire i passaggi seguenti per ripristinarli.
  • Apri il prompt dei comandi con privilegi di amministratore.
  • Successivamente, digita ciascuno dei seguenti comandi e premi Invio dopo aver digitato uno dopo l'altro.
    • net stop wuauserv
    • net stop cryptsvc
    • bit di stop netto
    • msiserver di stop netto
Nota: I comandi immessi interromperanno i componenti di Windows Update come il servizio Windows Update, i servizi di crittografia, BITS e MSI Installer.
  • Dopo aver disabilitato i componenti WU, è necessario rinominare entrambe le cartelle SoftwareDistribution e Catroot2. Per farlo, digita ciascuno dei seguenti comandi di seguito e non dimenticare di premere Invio dopo aver digitato un comando dopo l'altro.
    • ren C: WindowsSoftwareDistribution SoftwareDistribution.old
    • ren C: WindowsSystem32catroot2 Catroot2.old
  • Quindi, riavvia i servizi che hai interrotto inserendo un'altra serie di comandi. Non dimenticare di premere Invio dopo aver digitato un comando dopo l'altro.
    • net start wuauserv
    • net start cryptsvc
    • bit di inizio rete
    • net start msiserver
  • Chiudi il prompt dei comandi e riavvia il PC.

Opzione 4: eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update

Se il ripristino dei componenti di Windows Update non ha funzionato, puoi anche provare a eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update in quanto potrebbe anche aiutare a risolvere eventuali problemi relativi a Windows Update incluso questo. Per eseguirlo, vai su Impostazioni e seleziona Risoluzione dei problemi dalle opzioni. Da lì, fai clic su Windows Update, quindi fai clic sul pulsante "Esegui lo strumento di risoluzione dei problemi". Dopodiché, segui le prossime istruzioni sullo schermo e dovresti essere a posto.

Opzione 5 – Prova a rimuovere un valore dal registro di Windows

Se l'esecuzione dello strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update non ha aiutato e ricevi invece un messaggio che dice "Registrazione del servizio mancante o danneggiata", puoi provare a rimuovere un valore dal registro di Windows.
  • Toccare i tasti Win + R per aprire la finestra di dialogo Esegui.
  • Quindi digita "Regedit" nel campo e premi Invio per aprire il registro di Windows.
  • Passare quindi a questo percorso: HKEY_LOCAL_MACHINESOFTWAREMicrosoftWindowsSelfHostApplicability
  • Da questo percorso, cerca un valore denominato "ThresholdOptedIn" e, se lo trovi, eliminalo.
  • Chiudere l'editor del registro e vedere se è ora possibile abilitare il servizio Windows Update.
Scopri di più
Come essere un giocatore PC sano

Trascorrere una grande quantità di tempo a lavorare o giocare davanti al computer può mettere a dura prova la tua salute. E come persona che trascorre davvero molto tempo davanti al computer, vorrei condividere alcune intuizioni su come puoi essere felice e in salute allo stesso tempo incorporando alcune pratiche e abitudini.

gaming

Prendi una buona sedia

Questo è il primo della lista perché conta di più. Una sedia seduta adeguata è essenziale per la salute della schiena. Se il tuo budget lo consente, fatti un favore e prendi una sedia anatomica o una sedia da gioco con supporto lombare. Costa ma ne vale la pena.

Impara a sederti correttamente

Come è importante la sedia, anche sedersi correttamente è altrettanto importante. Che tu ci creda o no, la tua colonna vertebrale è una parte molto importante del tuo corpo e devi prendertene cura. Purtroppo lunghi periodi di seduta fanno male ai muscoli intorno alla colonna vertebrale che potrebbero riflettersi sulla colonna vertebrale stessa. Tieni la schiena dritta e non tenere la testa né in basso né in alto, mettila in una posizione come quando stai camminando in modo che la colonna vertebrale che parte dalla tua testa sia in linea con la colonna vertebrale sulla tua schiena.

Stretch

Per gli standard medici, ogni ora di seduta dovrebbe essere accompagnata da una sessione di stretching poiché la seduta stessa esercita troppa pressione su alcuni muscoli e la circolazione sanguigna è ridotta. Cambiare la posizione delle gambe e fare solo un piccolo allungamento ogni ora può essere davvero benefico per la tua salute a lungo termine.

Fai delle pause

Sì, giocare è divertente e la maggior parte delle volte non vogliamo smettere di giocare, soprattutto se stiamo vincendo, ma fare delle pause è essenziale per la tua salute personale. Un vecchio proverbio dice che esagerare con qualsiasi cosa è male e questo vale anche per le cose che facciamo per piacere e relax. Fai delle pause periodiche per allungarti, alzarti e magari camminare anche solo un po'.

Bere acqua

Durante le lunghe ore di lavoro o le lunghe sessioni di gioco, non è raro che siamo così concentrati sulla nostra attività da dimenticarci di prendere l'acqua. Sono necessari circa 2 litri d'acqua al giorno affinché una persona adulta funzioni correttamente durante quel giorno e se trascorri molto tempo davanti al PC non dimenticare di bere acqua.

Non trascurare le tue attività quotidiane

Per quanto sia divertente il gioco può farci dimenticare le nostre attività quotidiane, non trascurare la tua vita e i tuoi compiti. Ricorda, il gioco va bene solo se non interferisce con le cose quotidiane che devi fare. Non rimandare l'andare a fare la spesa a causa del gioco, non cambiare la doccia per un altro livello nel gioco. Fai prima tutte le cose che devi fare e poi siediti e gioca.

Prenditi cura di te mentalmente

Avere una salute mentale è importante quanto averne una fisica. Giocare è divertente, ma giocare con qualcuno è ancora meglio, non dimenticare di socializzare e invitare alcuni amici in modo da poter condividere dei momenti divertenti insieme. Inoltre, distaccati dai risultati che arriveranno a causa del gioco, questo è molto importante per i giocatori che fanno molti giochi PVP e si arrabbiano e si arrabbiano quando perdono o quando un altro giocatore parla di spazzatura. Ricorda, il gioco è per te per rilassarti e divertirti, non per stressarti.

Scopri di più
Correggi l'errore di ooobeset all'interno di Windows 11
obesitàL'errore di Oobesttings è la schermata blu dell'errore di morte causato da alcune impostazioni errate all'interno del registro di Windows. La buona notizia è che questo non è un errore difficile da correggere e se per caso sei una delle sfortunate persone che ricevono questo temuto e fastidioso errore, continua a leggere perché abbiamo diverse cose che puoi fare per eliminare questo problema dal tuo computer.

Riavvia il sistema

Questa è la soluzione più semplice e diretta e può funzionare a volte poiché se il sistema non è stato riavviato correttamente in un po', la memoria potrebbe essere riempita con vari processi e può causare errori di oobesetting. Un semplice riavvio del sistema può risolvere il problema declutterando i file e svuotando la memoria.

Scansiona e ripara con SFC

Se il riavvio del sistema non è stato utile e purtroppo si continua a ricevere un errore, eseguiamo la scansione e la riparazione dei file di sistema utilizzando lo strumento integrato di Windows SFC. Per utilizzarlo, dovremo eseguire il prompt dei comandi in modalità amministratore con privilegi elevati. Segui attentamente le istruzioni. Per prima cosa clicca su icona di ricerca sul canale barra delle applicazioni e digita CMD Il prompt dei comandi verrà mostrato come risultato di ricerca, sul lato destro fare clic su Eseguire come amministratore. Una volta aperto, digita il seguente comando: sfc / scannow e premere ENTRA Attendi il completamento del processo e riavvia il dispositivo dopo.

Riparare il registro di sistema

Se la scansione SFC non ha risolto il problema, passeremo alla soluzione successiva che prevede la riparazione del registro di sistema stesso. Si prega di notare che è necessario seguire passo passo le istruzioni fornite poiché giocare con il registro di sistema può causare alcuni seri problemi se non eseguito correttamente e può persino rendere instabile il sistema. Detto questo, iniziamo: Press ⊞ FINESTRE + R per aprire la finestra di dialogo di esecuzione di Windows Digitare all'interno regedit e premere ENTRA All'interno dell'editor del registro individuare la seguente chiave: HKEY_LOCAL_MACHINE/SYSTEM/CurrentControlSet/Control/Session Manager/ Gestione della memoria. e fare clic su di esso per vedere le proprietà All'interno delle proprietà fare clic con il tasto destro del mouse Valore CommitLimit e scegli delete. Conferma con . Chiudere l'editor del registro e reboot il tuo computer.

Ripristino di Windows 11

Se anche la cancellazione della chiave all'interno dell'editor del registro non ha aiutato, il passaggio successivo sarebbe ripristinare il sistema stesso. stampa ⊞ FINESTRE + I per aprire Windows impostazioni e cliccare su Sistema sulla sinistra. All'interno della parte destra fare clic su Recupero In recovery clicca sul pulsante accanto a Resetta questo PC che dice ripristino PC Scegli tra conserva i miei file e rimuovi tutto (un'opzione migliore è rimuovere tutto, ma assicurati di aver eseguito il backup di tutti i tuoi file su un'unità separata) Scegli tra Download cloud or Reinstallazione locale. Fare clic su accanto a Conferma scelte e poi su Reset per avviare il processo di ripristino. Segui le istruzioni sullo schermo fino al completamento.
Scopri di più
Valorant applicherà Windows 11 TPM 2.0
Valorant in giocoBrutte o buone notizie, a seconda del punto di vista, provengono da RIOT per il loro gioco Valorant. Sembra che Riot abbia deciso di applicare la funzionalità TPM 11 di Windows 2.0 in Valorant in esecuzione su Windows 11 e si vocifera che sarà di fatto standard e che si sposterà su Valorant in generale, indipendentemente dal sistema in esecuzione. Inoltre, circola una voce sul fatto che altri sviluppatori stiano parlando anche dell'implementazione dei requisiti TPM 2.0 in modo che possano raccogliere funzionalità di sicurezza avanzate di Windows 11 al fine di prevenire hack e altri cheat nei loro giochi. Questo è un punto interessante su cui appoggiarsi, da un lato, certo, le funzionalità avanzate che impediranno l'hacking e l'hacking sono un'ottima cosa. D'altra parte negare l'accesso a molti computer che non supportano il TPM 2.0 e rimuoverli dal gioco può essere una perdita permanente di clienti e quindi una perdita di denaro. È un rischio per essere sicuri e non sono proprio sicuro che alienare i giocatori sia una buona scelta per un reddito a lungo termine, soprattutto quando sarai in grado di installare Windows 11 su un PC non supportato come affermato da Microsoft. Vedremo tutti come questa decisione di Riot si rifletterà sui loro affari, poiché io stesso non sono un grande giocatore di Valorant, non sono influenzato troppo da questa decisione, ma sarà interessante vedere se gli altri seguiranno davvero questa tendenza o decideranno aspettare un po' prima che molti più PC vengano aggiornati.
Scopri di più
Disabilita la telemetria e la raccolta dati in Windows
Le funzionalità di telemetria e raccolta dati di Windows 10 sono abilitate automaticamente e raccolgono tutti i tipi di attività degli utenti e li inviano a Microsoft. Microsoft afferma che i dati raccolti migliorano solo l'esperienza utente complessiva e la funzionalità di Windows, ma il numero di violazioni dei dati che si verificano in tutto il mondo ha costretto gli utenti a essere più cauti riguardo alla privacy dei dati. Quindi, naturalmente, da password più forti e gestione di altri servizi, è logico disattivare la raccolta dei dati di Windows. Fare così:
  • Rassegna Stampa ⊞ FINESTRE + R per aprire la finestra di dialogo Esegui.
  • Nella finestra di dialogo Esegui, digita: taskschd.msc
  • Rassegna Stampa CTRL + SPOSTAMENTO + ENTRA combinazione di tasti per aprire l'Utilità di pianificazione in modalità amministratore.
  • Nel riquadro di sinistra, vai a: Libreria Utilità di pianificazione> Microsoft> Windows> Programma di miglioramento dell'esperienza del cliente
  • Nella posizione, nel riquadro centrale, fare clic con il pulsante destro del mouse sull'attività denominata Consolidatore e seleziona Disabilita dal menu contestuale...
  • Ripetere il processo con tutte le altre attività elencate nel riquadro centrale.
  • Esci da Utilità di pianificazione.
Scopri di più
Crea immagini AI sul tuo PC locale

Stable Diffusion è un modello di apprendimento automatico sviluppato da Stability AI per generare immagini digitali da descrizioni in linguaggio naturale. Il modello può essere utilizzato per diverse attività come la generazione di traduzioni da immagine a immagine guidate da prompt di testo e l'upscaling di immagini.

A differenza dei modelli concorrenti come DALL-E, Stable Diffusion è open source e non limita artificialmente le immagini che produce. La diffusione stabile è stata addestrata su un sottoinsieme del set di dati LAION-Estetica V2. Può funzionare sulla maggior parte dell'hardware consumer dotato di una GPU modesta ed è stato acclamato PC World come "la prossima app killer per il tuo PC".

diffusione stabile

Poiché Stable Diffusion viene eseguito localmente e non nel cloud, come accennato non c'è limite al numero di immagini che puoi produrre ma per usarlo dovrai sporcarti un po' con l'impostazione dell'ambiente del tuo PC poiché non è realmente un'applicazione, è un descrittore basato su testo della riga di comando che utilizzerà python per generare le tue immagini, quindi non c'è installazione né GUI.

In questa guida, ti mostreremo come installare ed eseguire Stable Diffusion sul tuo PC locale in modo da poter iniziare a produrre alcune immagini interessanti da solo.

Requisiti hardware e software

Non commettere errori, Stable Diffusion non funzionerà su un PC di patate, per raccogliere la potenza delle immagini generate dall'IA, questo è ciò di cui avrai bisogno:

  • Una GPU con almeno 4 GB di VRAM
  • 10 GB di spazio su disco rigido
  • Python e librerie (il programma di installazione di Miniconda3 installerà tutto ciò di cui hai bisogno)
  • I file di diffusione stabile
  • Idiota
  • Qualsiasi sistema operativo (Windows, Linux, macOS)

Installazione di componenti

Per questo tutorial, tratteremo l'installazione e l'esecuzione di Stable Diffusion su PC Windows. I passaggi qui presentati sono presentati in modo tale che l'installazione possa essere eseguita su qualsiasi sistema operativo, ma le istruzioni precise saranno per il sistema operativo Windows.

GIT

La prima cosa da fare è installare GIT. È uno strumento che ti consentirà di mantenere e installare facilmente repository da Internet. per installarlo vai su: https://git-scm.com/ e clicca su scarica. Segui le istruzioni per la tua versione del sistema operativo. Se sei uno sviluppatore hai familiarità con GIT e se lo hai già installato puoi saltare questo passaggio.

Una cosa importante quando si installa GIT localmente è selezionare di usarlo tramite la riga di comando (la seconda opzione che dice "Git dalla riga di comando e anche da software di terze parti").

Miniconda3

Ora, quando abbiamo installato GIT, la prossima cosa è usare Miniconda3 per installare python e tutte le librerie richieste che sono necessarie. Ottieni il programma di installazione su: https://docs.conda.io/en/latest/miniconda.html

Miniconda3 è fondamentalmente un programma di installazione semplice, quindi non devi installare tonnellate di cose manualmente da diversi siti Web e fonti, è ben confezionato nel programma di installazione che si occuperà di tutto.

Diffusione stabile

Dopo i due passaggi precedenti, siamo ora pronti per installare effettivamente Stable Diffusion. Vai a https://huggingface.co/CompVis/stable-diffusion#model-access e installa la libreria più recente (al momento della stesura di questo articolo è stable-diffusion-v1-4-original, l'ultima a destra), la libreria ha una dimensione di quasi 5 GB, quindi preparati per un grande download.

Dopo aver installato l'ultima libreria di stable diffusion è il momento di aggiornarla alla versione più recente. Puoi scaricare ZIP da GIT HUB https://github.com/CompVis/stable-diffusion

Una volta scaricato clicca sul pulsante Start di Windows e digita Miniconda3 e clicca su apri. Crea una cartella e nominala come vuoi su un'unità a tua scelta. Per questo esempio, installeremo tutto nel disco C nella cartella AI_art, segui le istruzioni seguenti ma usa invece i tuoi nomi e la tua destinazione. Non chiudere Minicoda3 dopo aver digitato i comandi!!!

cd c:/
mkdir AI_art
cd AI_art 

Estrai i file GitHub che hai scaricato nella tua nuova cartella e torna a Minicoda3 e digita i comandi successivi:

cd C:\AI_art\stable-diffusion-main
conda env create -f environment.yaml
conda activate ldm
mkdir models\ldm\stable-diffusion-v1

Lascia che l'intero processo finisca, alcuni file sono di grandi dimensioni e potrebbe richiedere del tempo. Al termine dell'intero processo, copia il file del checkpoint che hai scaricato in: C:\AI_art\stable-diffusion-main\models\ldm\stable-diffusion-v1

Dopo che il file è stato copiato, rinominalo in model.ckpt e hai finito.

Esecuzione di diffusione stabile

L'ambiente creato è necessario per utilizzare effettivamente Stable Diffusion per creare immagini. Ogni volta che vuoi usarlo dovrai eseguirlo, quindi vai in Miniconda3 e al suo interno digita:

conda activate ldm
cd C:\AI_art\stable-diffusion-main

dopo che siamo all'interno della cartella chiama lo script con i parametri:

python scripts/txt2img.py --prompt "TXT DESCRIPTION OF IMAGE THAT YOU WANT TO CREATE" --plms --n_iter 5 --n_samples 1

e il gioco è fatto, la tua immagine viene creata e si trova in C:\AI_art\stable-diffusion-main\outputs\txt2img-samples\samples

Scopri di più
Correggi il codice di errore 16 in Windows 10
Il codice di errore di accesso negato 16 è legato ai siti Web, è un errore che incontrerai quando provi a visitare un sito Web specifico o se sei sfortunato su tutti i siti Web. Fortunatamente per noi questo errore è risolvibile e per farlo, segui questa guida per possibili soluzioni.
  1. Controlla data e ora, la data e l'ora errate possono spesso interferire con i servizi in Windows, i browser non sono diversi e questo può causare la mancata visualizzazione di alcuni siti web. Controlla la data e l'ora e impostale correttamente se necessario.
  2. Prova ad accedere al sito web da un altro dispositivo. Se riesci ad aprire un sito Web su un altro PC o un altro dispositivo, continua a leggere per trovare la soluzione, se non riesci, il problema è sul sito Web stesso.
  3. Disattiva Firewall o antivirus. Le nuove applicazioni antivirus e firewall a volte possono contrassegnare alcuni siti Web come dannosi e interromperanno il contatto con essi rendendoli impossibili da accedere o da aprire. Prova a disattivare temporaneamente il firewall e l'antivirus, quindi prova ad accedere al sito web.
  4. Prova ad aprire il sito web in un altro browser. Per eliminare i problemi specifici del browser e la loro configurazione, prova ad aprire il sito Web in un altro browser.
  5. Disabilita il server PROXI. Alcune applicazioni, in particolare quelle dannose, possono modificare l'impostazione proxy nella LAN. vai alle impostazioni della tua LAN e disattiva Proxi se è abilitato.
  6. Reimposta il browser. Se questo problema è causato da dati errati nel tuo browser o dalle sue impostazioni e preferenze, il ripristino dell'intero browser risolverà il problema.
  7. Usa VPN. A volte il motivo per cui non sei stato in grado di accedere ad alcuni siti web potrebbe essere perché il sito non è disponibile per la tua regione, per aggirare questo problema usa VPN e reindirizza la tua posizione.
Scopri di più
Correzione Per utilizzare Ripristino configurazione di sistema è necessario...
Ci sono casi in cui desideri annullare alcune modifiche apportate al tuo computer e per farlo devi eseguire l'attività di Ripristino configurazione di sistema. Tuttavia, se si verifica un errore che indica "Per utilizzare Ripristino configurazione di sistema è necessario specificare quale installazione di Windows ripristinare", nel farlo, continua a leggere poiché questo post ti aiuterà a risolvere il problema. Questo tipo di errore in Ripristino configurazione di sistema potrebbe essere dovuto a file danneggiati nel sistema. Ci sono anche situazioni in cui non è possibile eseguire l'avvio una volta riscontrato questo errore che potrebbe essere un grosso problema. D'altra parte, questo errore potrebbe avere qualcosa a che fare con file BCD danneggiati. Qualunque sia la causa, ecco alcune potenziali soluzioni che devi provare.

Opzione 1: prova a eseguire il Controllo file di sistema offline

Come sottolineato, poiché l'errore potrebbe essere dovuto a file di sistema danneggiati, puoi provare a eseguire System File Checker offline. Come? Fare riferimento a questi passaggi:
  • Devi andare alle Opzioni di avvio avanzate e da lì selezionare Risoluzione dei problemi.
  • Quindi, selezionare le Opzioni avanzate e quindi Prompt dei comandi.
  • Dopo aver aperto il prompt dei comandi, digitare i comandi indicati di seguito e toccare Invio subito dopo aver digitato ognuno di essi.
    • CD /
    • Voi
  • Se riesci a vedere la cartella "Utenti", quella è l'unità del tuo sistema. Tuttavia, se non riesci a vederlo, puoi semplicemente cambiare l'unità assegnando "D" come volume alfabetico.
  • Quindi eseguire questo comando dove "C" è l'unità di sistema: sfc / scannow / offbootdir = C: / offwindir = C: Windows
  • Ora ripeti i passaggi indicati in sequenza.

Opzione 2: prova a eseguire lo strumento DISM

È inoltre possibile eseguire lo strumento DISM per riparare l'immagine di sistema potenzialmente corrotta. Innanzitutto, è necessario controllare lo stato del sistema come verificare l'integrità dei file di sistema e dei servizi di Windows. Per eseguire DISM, seguire i passaggi indicati di seguito in sequenza.
  • Apri il prompt dei comandi dalle opzioni di avvio avanzate.
  • Successivamente, eseguire questo comando dove "C:" è il volume di sistema: DISM / Immagine: C: Windows / Cleanup-Image / RestoreHealth / Source: C: WindowsWinSxS
  • Se si verifica un errore dopo aver eseguito il comando dato, inserire l'USB o il DVD di Windows e quindi eseguire questo comando successivo in cui “E:” è l'unità USB o DVD: DISM / Immagine: C: Windows / Cleanup-Image / RestoreHealth / Source:esd:E:SourcesInstall.esd:1 / limitaccess
  • In alcuni casi, "install.esd" sarebbe "install.wim" e in tal caso, è necessario modificare ed eseguire questo comando: DISM / Immagine: C: Windows / Cleanup-Image / RestoreHealth /Source:wim:E:SourcesInstall.wim / limitaccess

Opzione 3 – Prova a riparare BCD danneggiato

Come accennato, l'errore potrebbe anche essere dovuto alla corruzione in BCD e, per risolverlo, è possibile utilizzare Bootrec.exe, uno strumento da riga di comando integrato utilizzato per risolvere i problemi relativi all'avvio e all'avvio di Windows. Prima di eseguire questo strumento, assicurati di aver inserito un USB o un DVD avviabile nel tuo computer. Una volta che hai coperto, segui questi passaggi:
  • Devi andare alle Opzioni di avvio avanzate.
  • Quindi fare clic su Risoluzione dei problemi.
  • Quindi, selezionare le Opzioni avanzate e quindi Prompt dei comandi.
  • Una volta richiamato il prompt dei comandi, immettere ciascuno dei seguenti comandi e nella sequenza in cui sono stati forniti per ricostruire i file BCD e riparare i file MBR:
    • Bootrec / Fixmbr
    • Bootrec / FixBoot
  • Dopo aver eseguito i comandi indicati sopra, dovresti visualizzare un messaggio di conferma che dice "Operazione completata con successo".
  • Ora digita il "Bootrec / RebuildBCD"Comando per ricostruire BCD.
  • Infine, chiudi il prompt dei comandi e quindi riavvia il computer per applicare correttamente le modifiche apportate.

Opzione 4: prova a eseguire l'utilità di riparazione automatica

È inoltre possibile utilizzare la riparazione automatica per correggere l'errore. Per fare ciò, seguire i passaggi seguenti.
  • Puoi iniziare creando e avviando da una chiavetta USB Windows 10 avviabile.
  • Successivamente, fai clic su Ripara il tuo computer situato nell'angolo in basso a sinistra quando ti trovi nella schermata iniziale di avvio di Windows.
  • Quindi, fai clic su Risoluzione dei problemi, quindi sull'altra schermata, fai clic sull'opzione Ripristino all'avvio.
  • Ora seleziona il sistema operativo che desideri riparare. Una volta fatto, inizierà a riparare il tuo sistema operativo. Attendere il completamento del processo, quindi verificare se il problema è stato risolto.

Opzione 5: prova a utilizzare l'ambiente di ripristino di Windows

Se le quattro opzioni sopra indicate non hanno aiutato a risolvere il problema, puoi provare a eseguire Windows Repair e un USB o DVD avviabile di Windows.
  • Innanzitutto, inserisci l'USB o il DVD avviabile e avvialo, quindi seleziona l'opzione "Ripara il tuo computer".
  • Successivamente, una volta visualizzato il logo del produttore sul computer, tocca il tasto per accedere a Windows Recovery Environment.
  • Successivamente, modifica la sequenza di avvio nell'unità DVD nelle impostazioni del firmware UEFI e riavvia il computer.
  • Una volta riavviato il computer, selezionare l'ordine di avvio e apportare le modifiche di conseguenza, come visualizzato nel BIOS.

Opzione 6 – Prova a eseguire Ripristino configurazione di sistema in Opzioni di avvio avanzate

Poiché probabilmente non è possibile avviare il computer Windows 10, è possibile provare a eseguire nuovamente Ripristino configurazione di sistema nelle Opzioni di avvio avanzate.
  • Avviare il computer nella schermata Opzioni di avvio avanzate.
  • Da lì, vedrai alcune opzioni per risolvere i problemi quando non riesci ad accedere a Windows nel solito modo.
  • Ora seleziona Risoluzione dei problemi> Opzioni avanzate> Prompt dei comandi.
  • Successivamente, digita "exe / OFFLINE: C: Windows"E premi Invio per eseguire il comando che avvierà il processo di Ripristino configurazione di sistema.
Nota: È necessario sostituire "C" con l'unità in cui si trova l'installazione di Windows.
Scopri di più
Il computer Windows non riconosce la seconda GPU
Molti utenti Windows utilizzano una seconda GPU per i loro sistemi informatici, in particolare i giocatori sopra la scheda grafica dedicata. Il sistema operativo è impostato in modo tale che la scheda grafica dedicata di fascia alta sia impostata come predefinita, ma a volte il sistema non riconosce o rileva la seconda scheda grafica. Anche se ogni sistema di computer è dotato di una scheda grafica integrata, per la maggior parte, non è sufficiente per giochi e software ad alta intensità grafica, motivo per cui se hai una scheda grafica dedicata aggiuntiva e il tuo computer non sembra rilevarla o riconoscerla, allora questo post è per te. Potrebbe essere che la scheda grafica dedicata sia guasta o potrebbe anche essere un problema con i driver e così via. Segui le opzioni suggerite di seguito per risolvere il problema.

Opzione 1 – Aggiorna i tuoi driver di grafica

  • Innanzitutto, avvia il computer in modalità provvisoria.
  • Successivamente, tocca i tasti Win + R per avviare Esegui.
  • Digitare msc nella casella e tocca Invio o fai clic su OK per aprire Gestione dispositivi.
  • Successivamente, verrà visualizzato un elenco di driver di dispositivo. Da lì, cerca gli adattatori video e fai clic su di essi.
  • Successivamente, fai clic con il pulsante destro del mouse su ciascuna voce sotto Schede video e seleziona l'opzione "Disinstalla dispositivo" dal menu.
  • Ora riavvia il tuo computer.
  • Dopo aver riavviato il computer, vai all'app Impostazioni e controlla gli aggiornamenti nella sezione Windows Update.
Nota: hai anche la possibilità di andare direttamente al sito Web dei produttori della tua scheda grafica come NVIDIA, Intel o AMD e andare alla sezione chiamata Driver, quindi controllare se è disponibile un nuovo aggiornamento - se c'è, scaricalo e installalo.

Opzione 2 – Aggiorna il BIOS

Nota che devi fare attenzione quando modifichi qualcosa nel BIOS. Quindi, se non ne sai molto, è meglio saltare questa opzione e provare invece gli altri. Tuttavia, se sei esperto nella navigazione del BIOS, procedi nel seguente modo.
  • Toccare i tasti Win + R per aprire la finestra di dialogo Esegui.
  • Quindi, digitare "msinfo32"Nel campo e premere Invio per aprire Informazioni di sistema.
  • Da lì, dovresti trovare un campo di ricerca in basso dove devi cercare la versione del BIOS e quindi premere Invio.
  • Successivamente, dovresti vedere lo sviluppatore e la versione del BIOS installati sul tuo PC.
  • Vai al sito Web del produttore e quindi scarica l'ultima versione del BIOS sul tuo computer.
  • Se stai usando un laptop, assicurati di tenerlo collegato fino a quando non avrai aggiornato il BIOS.
  • Ora fai doppio clic sul file scaricato e installa la nuova versione del BIOS sul tuo computer.
  • Ora riavvia il computer per applicare le modifiche apportate.

Opzione 3: prova a modificare le impostazioni della GPU

  • Fai clic con il pulsante destro del mouse su qualsiasi spazio vuoto sul desktop e seleziona Proprietà grafiche. Tieni presente che la schermata Proprietà grafiche dipende dai driver grafici installati sul tuo computer e sono specifici del sistema in quanto potrebbero essere diversi per altri sistemi, ma non sono difficili da trovare.
  • Successivamente, assicurarsi che la scheda grafica dedicata sia selezionata come Predefinita nel menu a discesa Seleziona display.
  • Se la scheda grafica non è impostata come predefinita, impostarla e fare clic su Applica ed esci.

Opzione 4 – Prova a disabilitare il driver per la scheda grafica integrata

  • Toccare i tasti Win + R per aprire la finestra di dialogo Esegui.
  • Quindi, digitare "devmgmt.msc"Nel campo e premi Invio per aprire Gestione dispositivi.
  • Da lì, espandi l'elenco di Schede video, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse e seleziona Disabilita dispositivo per la scheda grafica integrata. Tuttavia, se la scheda grafica dedicata si guasta, il display non funzionerà, quindi è necessario riavviare il sistema e abilitarlo.
Scopri di più
1 2 3 ... 171
Logo
Copyright © 2023, ErrorTools. Tutti i diritti riservati
Marchio: i loghi Microsoft Windows sono marchi registrati di Microsoft. Disclaimer: ErrorTools.com non è affiliato con Microsoft, né rivendica un'affiliazione diretta.
Le informazioni in questa pagina sono fornite a solo scopo informativo.
DMCA.com Stato di protezione