Come risolvere il codice di errore 0x80070643 in Windows 10

Codice errore 0x80070643 - Che cos'è?

Il codice di errore 0x80070643 o il codice di errore di Windows Update interessano varie versioni del sistema operativo Windows, incluso Windows 10. Codice di errore 0x80070643 di solito si verifica a causa della corruzione all'interno del .Net Framework. In questo caso, gli utenti non saranno in grado di installare gli aggiornamenti che hanno scaricato sul proprio PC.

Soluzione

Immagine della scatola di restauroCause di errore

I codici di errore all'interno di Windows si verificano per molte ragioni tra cui file di sistema corrotti, virus e mancanza di spazio sul PC. In termini di codice di errore 0x80070643 in Windows 10, la causa di solito riguarda un problema con il framework .NET o errori nel proprio registro.

Ulteriori informazioni e riparazione manuale

Per risolvere il codice di errore 0x80070643 in Windows 10, gli utenti dovranno utilizzare vari metodi di riparazione manuale. Questi metodi cercano di risolvere i problemi principali che causano la presenza dell'errore sul dispositivo in primo luogo. Pertanto, i metodi includono l'uso dello strumento .Net Framework Repair, il ripristino dei componenti di Windows Update o l'esecuzione di un avvio pulito.

Si noti che le istruzioni fornite in questo articolo devono essere seguite correttamente, poiché apportare modifiche al computer tramite questi metodi di riparazione manuale può causare seri problemi in caso di errori. Considera un tecnico di riparazione di Windows se non riesci a completare i passaggi indicati nei metodi di riparazione manuale di seguito. Nota, la mancata correzione di questo errore potrebbe comportare altri messaggi di errore, ad esempio codice errore 0xc004fc03

Metodo XNUMX: eseguire lo strumento di riparazione .Net Framework

Poiché il codice di errore 0x80070643 può essere attivato da problemi relativi a .Net Framework sul computer, è importante scaricare .Net Strumento di riparazione del framework. Questo strumento, come suggerisce il nome, aiuta a riparare gli errori rilevati all'interno della configurazione o degli aggiornamenti associati al framework.

Lo strumento è disponibile sul sito ufficiale di Windows. Scarica lo strumento e segui le istruzioni fornite. Dopo aver scaricato lo strumento .Net Framework Repair, eseguilo e attendi fino a quando non risolverà tutti i problemi rilevati all'interno del framework.

Successivamente, riavvia il computer e controlla se Windows Update funziona correttamente. Se il codice di errore si ripresenta, passare a un'altra soluzione implementando il secondo metodo di riparazione manuale elencato in questo articolo.

Metodo due: ripristinare i componenti di Windows Update

Questo metodo è il più tecnico di tutti i metodi menzionati in questo articolo. Richiederà che l'utente di Windows 10 acceda al prompt dei comandi e apporti modifiche al registro di Windows, un'area del sistema operativo che memorizza informazioni importanti, impostazioni e altri dettagli relativi all'hardware e ai programmi installati sul computer. Seguire attentamente i passaggi e assicurarsi di eseguire il backup del registro prima di procedere con questo metodo di riparazione manuale.

Passaggio XNUMX: digitare il prompt dei comandi nella casella di ricerca vicino a Start, quindi selezionare Prompt dei comandi (amministratore).

Passaggio XNUMX: selezionare Sì non appena viene visualizzata la casella Controllo account utente.

Passaggio XNUMX: interrompere il servizio Windows Update, il servizio BITS e il servizio crittografico digitando i comandi seguenti:

bit di stop netto

net stop wuauserv

net stop appidsvc

net stop cryptsvc

Passaggio XNUMX: assicurarsi di premere Invio dopo aver digitato ciascun comando.

Passaggio XNUMX: digitare il comando seguente, quindi Invio per eliminare i file qmgr * .dat:

        Del "%ALLUSERSPROFILE%Application DataMicrosoftNetworkDownloaderqmgr*.dat"

Passaggio XNUMX: premere Invio dopo aver digitato il comando seguente:

        cd / d% windir% system32

Passaggio XNUMX: registrare nuovamente i file per BITS e Windows Update interrotti nel passaggio tre. Per fare ciò, digitare i seguenti comandi, selezionando Invio dopo ogni comando:

        atl.dll regsvr32.exe

        urlmon.dll regsvr32.exe

        regsvr32.exe mshtml.dll

        shdocvw.dll regsvr32.exe

        browss.dll regsvr32.exe

        regsvr32.exe jscript.dll

        regsvr32.exe vbscript.dll

        regsvr32.exe scrrun.dll

        msmsml.dll regsvr32.exe

        regsvr32.exe msxml3.dll

        regsvr32.exe msxml6.dll

        regsvr32.exe actxprxy.dll

        regsvr32.exe softpub.dll

        regsvr32.exe wintrust.dll

        dssenh.dll regsvr32.exe

        rsaenh.dll regsvr32.exe

        regsvr32.exe gpkcsp.dll

        regsvr32.exe sccbase.dll

        regsvr32.exe slbcsp.dll

        regsvr32.exe cryptdlg.dll

        regsvr32.exe oleaut32.dll

        ole32.dll regsvr32.exe

        regsvr32.exe shell32.dll

        initpki.dll regsvr32.exe

        wuapi.dll regsvr32.exe

        regsvr32.exe wuaueng.dll

        regsvr32.exe wuaueng1.dll

        regsvr32.exe wucltui.dll

        wup.dll di regsvr32.exe

        regsvr32.exe wups2.dll

        regsvr32.exe wuweb.dll

        qmgr.dll di regsvr32.exe

        regsvr32.exe qmgrprxy.dll

        regsvr32.exe wucltux.dll

        muweb.dll di regsvr32.exe

        regsvr32.exe wuwebv.dll

Passaggio XNUMX: reimpostare Winsock nel prompt dei comandi digitando il comando seguente, quindi selezionando Invio:

      reset di winsock di netsh

Passaggio nove: configura le impostazioni proxy in Windows 10 con il seguente comando, quindi premi Invio:

     netsh WinHTTP proxy di ripristino

Passaggio dieci: per riavviare il servizio BITS, Windows Update e Cryptographic, digitare i seguenti comandi, quindi premere Invio:

        bit di inizio rete

        net start wuauserv

        net start appidsvc

        net start cryptsvc

Passo undici: installare l'ultimo Windows Update Agent.

Passaggio dodici: riavviare la macchina.

Dopo aver riavviato il PC, controlla Windows Update per verificare se il codice di errore è stato risolto. Ora dovresti essere in grado di accedere agli ultimi aggiornamenti sul tuo dispositivo. Tuttavia, se si è verificato un problema e il codice di errore si ripresenta, è necessario procedere con un avvio parziale.

Metodo tre: scaricare uno strumento automatizzato

Se desideri avere sempre a tua disposizione uno strumento di utilità per correggere questi Windows 8 e altri problemi correlati quando si presentano, Scarica e installa un potente strumento automatizzato.

Hai bisogno di aiuto con il tuo dispositivo?

Il nostro team di esperti può aiutarti
Risoluzione dei problemi. Gli esperti tecnici sono lì per te!
Sostituisci i file danneggiati
Ripristina le prestazioni
Spazio libero su disco
Rimuovi malware
Protegge il browser WEB
Rimuovi virus
Interrompi il blocco del PC
OTTENERE AIUTO
Gli esperti di Troubleshoot.Tech lavorano con tutte le versioni di Microsoft Windows, incluso Windows 11, con Android, Mac e altro ancora.

Condividi questo articolo:

Ti potrebbe piacere anche

Abilita o disabilita la crittografia automatica
Potresti avere familiarità con il file system di crittografia o l'algoritmo EFS se preferisci mantenere crittografati file e cartelle. Crittografia File System è una funzionalità integrata in Windows 10 che consente agli utenti di proteggere i propri file importanti. Sebbene esista un modo alternativo per proteggere i tuoi dati sul tuo computer Windows 10, non puoi ignorare il fatto che il vantaggio principale di un file system di crittografia su BitLocker è che il primo può aiutarti a crittografare una cartella particolare anziché crittografare l'intera partizione del disco rigido. Se sposti un file all'interno di una cartella crittografata con Encrypting File System, verrà automaticamente crittografato. Ci sono alcuni utenti a cui piace questa funzione, ma non sorprende che ce ne siano altri a cui non piace. Quindi, se vuoi che i tuoi file siano crittografati quando li metti in una cartella crittografata o se vuoi mantenerli così com'è, continua a leggere come puoi farlo in entrambi i modi. Puoi abilitare o disabilitare la crittografia automatica dei file spostati in cartelle crittografate in Windows 10 utilizzando l'Editor del Registro di sistema o l'Editor criteri di gruppo. Prima di procedere, assicurati di creare prima un punto di ripristino del sistema perché le modifiche che stai per apportare al tuo computer potrebbero influire sul suo funzionamento generale, quindi se qualcosa va storto, puoi sempre annullare le modifiche. Una volta che hai coperto, fai riferimento alle opzioni fornite di seguito per abilitare o disabilitare la crittografia automatica in Windows 10.

Opzione 1: abilitare o disabilitare la crittografia automatica utilizzando l'editor del registro

  • Premere il tasto Win + tasto R contemporaneamente per aprire la finestra di dialogo Esegui.
  • Quindi digitare "Regedit" nel campo e premere Invio per aprire l'editor del registro e se viene visualizzato un controllo dell'account utente o un prompt UAC, fare clic su Sì per procedere.
  • Dopo aver aperto l'Editor del Registro di sistema, accedere a questo percorso chiave: HKEY_LOCAL_MACHINESOFTWAREMicrosoftWindowsCurrentVersionPoliciesExplorer
  • Quindi, fare clic con il pulsante destro del mouse su Explorer e selezionare Nuovo> Valore DWORD (32 bit), quindi denominare il DWORD appena creato in "NoEncryptOnMove" e premere Invio per salvarlo.
  • Successivamente, fai doppio clic su NoEncryptOnMove DWORD e imposta il suo valore sulle seguenti preferenze:
    • 1 – Disabilita la crittografia automatica dei file spostati in cartelle crittografate.
    • 0 – Abilita la crittografia automatica dei file spostati in cartelle crittografate.
  • Ora chiudi l'Editor del Registro di sistema e riavvia il computer per applicare correttamente le modifiche apportate.

Opzione 2: abilitare o disabilitare la crittografia automatica utilizzando l'Editor criteri di gruppo

  • Premere i tasti Win + R per aprire la casella Esegui e digitare "gpedit.msc" nel campo e premere Invio per aprire l'Editor criteri di gruppo.
  • Successivamente, vai a questo percorso: Configurazione computer Modelli amministrativi Sistema
  • Quindi, cerca l'opzione "Non crittografare automaticamente i file spostati in cartelle crittografate" e fai doppio clic su di esso per impostare il criterio. Da lì, vedrai la seguente descrizione:
“Questa impostazione di criterio impedisce a File Explorer di crittografare i file che vengono spostati in una cartella crittografata. Se si abilita questa impostazione di criterio, Esplora file non crittograferà automaticamente i file che vengono spostati in una cartella crittografata. Se si disabilita o non si configura questa impostazione di criterio, Esplora file crittografa automaticamente i file che vengono spostati in una cartella crittografata. Questa impostazione si applica solo ai file spostati all'interno di un volume. Quando i file vengono spostati su altri volumi o se si crea un nuovo file in una cartella crittografata, Esplora file crittografa automaticamente tali file ".
  • Ora seleziona uno dei pulsanti di opzione in basso a seconda delle tue preferenze:
    • Non configurato o disabilitato: abilita la crittografia automatica dei file spostati nelle cartelle crittografate EFS.
    • Abilitato: disabilita la crittografia automatica dei file spostati nelle cartelle crittografate EFS.
  • Quindi fare clic sui pulsanti Applica e OK per salvare le modifiche apportate.
  • Chiudi l'Editor criteri di gruppo e riavvia il computer.
Scopri di più
Creazione di scorciatoie da tastiera personalizzate in Windows
Le scorciatoie da tastiera sono innegabilmente uno dei modi più utilizzati e sono utili per massimizzare la produttività attraverso le varie applicazioni alla massima velocità in Windows 10. Offre la possibilità di creare scorciatoie da tastiera personalizzate che consentono agli utenti di avviare app e persino siti Web all'istante. Ci sono già tonnellate di scorciatoie da tastiera integrate in Windows 10 ma nel caso non lo sapessi, puoi effettivamente crearne di nuove. Farlo non è un compito difficile e in questo post verrai guidato su come creare esattamente scorciatoie da tastiera personalizzate nel tuo computer Windows 10. La maggior parte degli utenti crea collegamenti sul desktop o blocca le app nella barra delle applicazioni per accelerare il processo di lavoro sui propri computer. È un compito facile da eseguire poiché puoi farlo facilmente trascinando un'app dal menu Start sul desktop o semplicemente facendo clic con il pulsante destro del mouse sull'app eseguibile e selezionando l'opzione "Crea collegamento". Tuttavia, ciò richiederebbe uno sforzo fisico e ci sono momenti in cui devi ridurre al minimo tutte le app per accedere al desktop in modo da poter fare clic sul collegamento ed è qui che le scorciatoie da tastiera personalizzate tornano utili. Puoi creare scorciatoie da tastiera personalizzate in Windows 10 per vari programmi, dalle tradizionali app desktop alle nuove app universali, puoi inserire una scorciatoia in modo da poterle aprire istantaneamente più velocemente rispetto a quando lo fai manualmente e inoltre non lo farebbe t influenzare qualsiasi attività in corso del sistema. Per iniziare, è necessario seguire attentamente i passaggi forniti di seguito.

Per aggiungere tasti di scelta rapida da tastiera personalizzati a scorciatoie da desktop di programmi e siti Web, ecco cosa devi fare:

Passo 1: Innanzitutto, devi fare clic con il pulsante destro del mouse sull'app o sul sito Web e selezionare Proprietà. Passo 2: Successivamente, vai alla scheda Scorciatoia e da lì vedrai la casella di testo "Tasto di scelta rapida" che ti consente di inserire una scorciatoia da tastiera nuova o personalizzata per l'app o il sito web. Passo 3: Nel campo della casella di testo, inserisci le tue lettere preferite per impostare il nuovo tasto di scelta rapida. Tieni presente che questa scorciatoia personalizzata deve essere combinata con i tasti Ctrl + Alt, il che significa che se vuoi selezionare "N", devi toccare i tasti Ctrl + Alt + N. Passo 4: Una volta fatto, clicca sui pulsanti Applica e OK per salvare le modifiche apportate e poi chiudi la finestra. Passo 5: Successivamente, tocca di nuovo la scorciatoia da tastiera appena creata, i tasti Ctrl + Alt + N per aprire l'app o il sito Web che hai impostato in precedenza.

Per aggiungere i tasti di scelta rapida della tastiera personalizzata a un'app desktop o a un programma indipendente che può essere installato utilizzando il download diretto, ecco cosa devi fare:

Passo 1: Innanzitutto, apri il menu Start e cerca l'icona/riquadro dell'app richiesta nel menu. Tuttavia, se non riesci a trovare l'app desiderata, fai clic sull'opzione Tutte le app per navigare tra tutte le app installate sul tuo PC. Passo 2: Una volta trovata l'app, fai clic con il pulsante destro del mouse su di essa e seleziona Altro, quindi fai clic sull'opzione "Apri posizione file". Passo 3: Si aprirà una nuova finestra con l'icona di collegamento. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona del collegamento dell'app e selezionare Proprietà. Passo 4: Si aprirà la finestra Proprietà in cui è possibile aggiungere la combinazione di scorciatoie. Tieni presente che, proprio come il metodo precedente, la scorciatoia personalizzata deve essere combinata con i tasti Ctrl + Alt. Ad esempio, se selezioni E, devi anche impostare una scorciatoia da tastiera che includa Ctrl + Alt, quindi sarà Ctrl + Alt + E. Passo 5: Al termine, fare clic sui pulsanti Applica e OK per salvare le modifiche apportate. Ora dovresti essere in grado di utilizzare il tasto di scelta rapida personalizzato che hai impostato.
Scopri di più
Correzione Impossibile registrare un file DLL script VB su Windows 10
Quando provi ad aprire Outlook 20016 e altri programmi sul tuo PC Windows 10 e finisci per ricevere un errore che dice "Impossibile registrare una DLL di script VB. Reinstalla o esegui Regsvr32.exe Vbscript.dll per registrarti automaticamente", continua a leggere poiché questo post ti aiuterà a risolvere il problema e ti aiuterà a registrare nuovamente il file vbscript.dll. Segui attentamente ciascuno dei passaggi seguenti per risolvere il problema.
  • Passo 1: Nella ricerca Inizia, digita "cmd" e dai risultati di ricerca visualizzati, fai clic con il pulsante destro del mouse su Prompt dei comandi e seleziona l'opzione "Esegui come amministratore" dal menu di scelta rapida.
  • Passo 2: Dopo aver aperto il prompt dei comandi come amministratore, digitare il regsvr32.exe vbscript.dll comando e premi Invio per eseguirlo.
  • Passo 3: Dopo aver immesso il comando, registrerà nuovamente il file DLL interessato utilizzando regsvr32.exe, uno strumento del sistema operativo Windows. Lo strumento Regsvr32 è un'utilità della riga di comando che consente agli utenti di registrare o annullare la registrazione dei controlli OLE come i controlli DLL e ActiveX (OCX) nel sistema operativo Windows. Dopo che il comando inserito è stato eseguito correttamente, verrà visualizzato un messaggio che dice "DllRegisterServer in vbscript.dll riuscito."
D'altra parte, se la registrazione di nuovo del file DLL non ha funzionato, potrebbe essere necessario accedere al computer utilizzando un account amministratore e quindi provare a registrare nuovamente il file DLL ancora una volta. Ma prima di farlo, devi prima creare un punto di ripristino del sistema in modo che se qualcosa va storto, puoi sempre annullare le modifiche che hai apportato. Dopo aver creato un punto di ripristino del sistema, fare doppio clic sul file .reg scaricato per aggiungerne il contenuto al Registro di sistema. Successivamente, prova ad aprire il programma che stavi tentando di aprire ma non sei riuscito a causa dell'errore. Se non funziona, puoi sempre reinstallare i programmi interessati che generano l'errore e vedere se risolve il problema. Potresti anche cercare l'aiuto di una soluzione con un clic per risolvere il problema per te. Questo programma è uno strumento utile che non solo ripara i registri danneggiati e ottimizza le prestazioni complessive del PC, ma risolve anche eventuali problemi DLL come la registrazione di una DLL di script VB non riuscita. Reinstallare o eseguire Regsvr32.exe Vbscript.dll per l'auto-registrazione "errore". A parte questo, pulisce anche il tuo computer da eventuali file spazzatura o danneggiati che ti aiutano a eliminare tutti i file indesiderati dal tuo sistema. Questa è fondamentalmente una soluzione a portata di mano con un semplice clic. È facile da usare in quanto è facile da usare. Per una serie completa di istruzioni per il download e l'utilizzo, fare riferimento ai passaggi seguenti.
Scopri di più
Diablo 3 ha perso la connessione al server di gioco
Diablo ha cambiato il modo in cui vengono realizzati i giochi di ruolo d'azione e ha assegnato compiti a molti sviluppatori. Diablo 3 è la terza continuazione della serie e per la gioia di molti giocatori in tutto il mondo ha portato alcune cose interessanti nel genere come collaborare con altri amici per uccidere orde di demoni insieme introducendo l'elemento multiplayer tanto necessario. Purtroppo a volte riceviamo l'errore che Diablo 3 non può connettersi o che la connessione al server di gioco è stata persa. Continua a leggere e prova le soluzioni fornite man mano che vengono presentate per risolvere questo problema e continuare a giocare.
Scopri di più
Come correggere l'errore schermata blu ACPI.sys
Se, durante l'utilizzo del computer, si verifica l'errore schermata blu ACPI.sys, continua a leggere poiché questo post ti guiderà nella risoluzione del problema. Il file ACPI.sys è un file del sistema operativo Windows correlato a MSDN 2939. ACPI.sys, il driver ACPI di Windows, è un componente della posta in arrivo del sistema operativo Windows. È quello che supporta la gestione dell'alimentazione e l'enumerazione dei dispositivi Plug and Play o PnP. E quindi se questo file finisce per essere danneggiato, è noto che causa un errore di schermata blu. Un'altra possibile causa dell'errore della schermata blu ACPI.sys include problemi di RAM, firmware incompatibile, problemi del disco rigido, driver danneggiati o infezione da malware e così via. Ecco alcuni errori della schermata blu che possono essere attivati ​​dal file ACPI.sys:
  • ECCEZIONE DI KMODE NON MANEGGIATA
  • GUASTO PAGINA IN UN'AREA NON PUNTATA
  • ECCEZIONE DEL FILO DI SISTEMA NON MANEGGIATA
  • IRQL NON MENO O UGUALI
  • KERNEL DATA INPAGE
  • ECCEZIONE DEL SERVIZIO DI SISTEMA
Per correggere l'errore della schermata blu associato al file ACPI.sys, consultare le istruzioni fornite di seguito.

Opzione 1 – Prova a ricreare il file ACPI.sys

Se la prima opzione non ha funzionato, la prossima cosa che puoi fare è ricreare il file ACPI.sys. Ogni volta che il tuo PC Windows 10 si avvia, cerca tutti i driver di sistema sul posto e se non riesce a trovarli, prova a crearli. Questo è il motivo per cui se rimuovi il file del driver corrotto, è probabile che tu possa ricreare un file fisso solo per te. Come? Fare riferimento ai passaggi seguenti.
  • Avvia il tuo PC Windows 10 in modalità provvisoria.
  • Quindi apri Esplora file e vai a questa posizione: C:/Windows/System32/drivers
  • Da lì, cerca il file denominato ACPI.sys e rinominalo in ACPI.vecchio.
Nota: Come puoi vedere, l'estensione del file è cambiata da .sys a .old.
  • Ora riavvia il computer e controlla se l'errore della schermata blu ACPI.sys è stato corretto.

Opzione 2: prova ad aggiornare o eseguire il rollback del driver ACPI

La prima cosa che puoi provare a correggere l'errore della schermata blu Storport.sys è aggiornare o ripristinare i driver del dispositivo. È molto probabile che dopo aver aggiornato il computer Windows sia necessario aggiornare anche il driver. D'altra parte, se hai appena aggiornato i driver del dispositivo, devi ripristinare i driver alle versioni precedenti. Qualunque sia il tuo caso, fai riferimento ai passaggi seguenti.
  • Toccare i tasti Win + X per aprire il menu Win X e da lì selezionare Gestione dispositivi.
  • Dopo aver aperto Gestione dispositivi, cerca il driver ACPI.sys e fai clic con il pulsante destro del mouse su di esso, quindi seleziona Proprietà.
  • Quindi, vai alla sezione Driver. Nota che l'opzione di rollback sarebbe disponibile solo se hai aggiornato di recente il driver ACPI.sys. Quindi, se non riesci a vederlo, fai clic sul pulsante Aggiorna driver.
  • Successivamente, Windows verificherà automaticamente la presenza di problemi che potrebbero essere correlati all'errore della schermata blu.
  • Infine, riavvia il computer. Reinstalla automaticamente i driver di dispositivo.
Nota: Puoi anche scaricare direttamente i driver pertinenti del tuo computer dal sito Web del produttore. Quindi, se hai un SSD, il problema potrebbe essere dovuto a un vecchio driver di archiviazione. D'altra parte, se l'aggiornamento del driver ACPI non ha funzionato, puoi anche provare a copiare il file del driver di sistema ACPI.sys dalla cartella System32 di un altro computer che funziona correttamente ed esegue la stessa versione del sistema operativo Windows. Successivamente, posizionalo sul tuo computer problematico e controlla se risolve l'errore BSOD o meno.

Opzione 3 – Esegui il Controllo file di sistema o la scansione SFC

System File Checker o SFC è un'utilità di comando integrata che aiuta a ripristinare file danneggiati e file mancanti. Sostituisce i file di sistema danneggiati e danneggiati con file di sistema validi. Per eseguire il comando SFC, seguire i passaggi indicati di seguito.
  • Tocca Win + R per avviare Esegui.
  • Digitare cmd nel campo e tocca Invio.
  • Dopo aver aperto il prompt dei comandi, digitare sfc / scannow
Il comando avvierà una scansione del sistema che richiederà alcuni whiles prima che finisca. Al termine, è possibile ottenere i seguenti risultati:
  1. Protezione risorse di Windows non ha riscontrato alcuna violazione di integrità.
  2. Protezione delle risorse di Windows ha trovato file corrotti e li ha riparati con successo.
  3. Protezione risorse di Windows ha trovato file corrotti ma non è stato in grado di risolverne alcuni.
 Riavviare il PC.

Opzione 4: esegui lo strumento di risoluzione dei problemi con schermata blu

La risoluzione degli errori di Blue Screen of Death non sarebbe completa senza lo strumento di risoluzione dei problemi di Blue Screen. Come sai, è uno strumento integrato in Windows 10 che aiuta gli utenti a correggere errori BSOD come ACPI.sys. Può essere trovato nella pagina Risoluzione dei problemi delle impostazioni. Per usarlo, fai riferimento a questi passaggi:
  • Tocca i tasti Win + I per aprire il pannello Impostazioni.
  • Quindi vai su Aggiornamento e sicurezza> Risoluzione dei problemi.
  • Da lì, cerca l'opzione chiamata "Schermata blu" sul lato destro e quindi fai clic sul pulsante "Esegui lo strumento di risoluzione dei problemi" per eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi della schermata blu e quindi segui le opzioni su schermo successive. Si noti che potrebbe essere necessario avviare il PC in modalità provvisoria.

Opzione 5 – Esegui Ripristino configurazione di sistema

  • Toccare i tasti Win + R per aprire la finestra di dialogo Esegui.
  • Successivamente, digita "sysdm.cpl" nel campo e tocca Invio.
  • Successivamente, vai alla scheda Protezione sistema quindi fai clic sul pulsante Ripristino configurazione di sistema. Si aprirà una nuova finestra in cui è necessario selezionare il punto di ripristino del sistema preferito.
  • Successivamente, seguire le istruzioni visualizzate per completare il processo, quindi riavviare il computer e verificare se il problema è stato risolto o meno.
Scopri di più
Correggi l'errore 0xA00F4244 o 0x200F4244 in Windows
Errore 0xA00F4244 or 0x200F4244 è quando Windows non è in grado di rilevare la videocamera WEB nel tuo sistema e di solito è accompagnato dal messaggio: Impossibile trovare o avviare la videocamera. Le ragioni di questo errore potrebbero essere diverse e in questa guida le tratteremo tutte per aiutarti a rimetterti in carreggiata e iniziare a utilizzare la tua WEB camera che forse ora è più richiesta che mai nel mondo in cui viviamo.
  1. Controlla le impostazioni sulla privacy

    Con gli ultimi aggiornamenti di Microsoft Windows arrivano gli ultimi problemi e non è strano che le impostazioni sulla privacy possano essere ripristinate o modificate quando viene applicato un aggiornamento. Questa è una soluzione rapida a questo problema e può essere l'unico motivo per cui ricevi questo errore, vai alle impostazioni di Windows, quindi alla privacy e controlla se la webcam è spenta, se questo è il caso riaccendila e assicurati che anche l'opzione Consenti alle app di accedere alla fotocamera sia impostata su ON.
  2. Controlla se la fotocamera è abilitata

    A volte è per errore, a volte da un aggiornamento ma la webcam potrebbe essere disabilitata nel gestore dispositivi di Windows. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul pulsante Start di Windows e fare clic su Gestione dispositivi per aprirlo, trovare ed espandere la categoria delle telecamere. Fai clic con il pulsante destro del mouse sulla fotocamera, se è disabilitata, avrai la possibilità di abilitare la fotocamera, se è abilitata e Windows sta rilevando che funziona correttamente avrai la possibilità di disabilitarla.
  3. Controlla le impostazioni antivirus

    Le applicazioni antivirus e firewall sono nel mondo di oggi e sono un software essenziale per la vita, ma a volte possono creare più danni che benefici, dall'interruzione degli aggiornamenti di Windows all'eliminazione di importanti servizi di applicazioni e alla prevenzione dell'accesso a Internet, sono solo alcuni esempi del loro comportamento paranoico. Prova a disabilitare o disattivare il tuo software di protezione e vedi se la tua WEB camera tornerà miracolosamente in vita. Se questo è il caso, da qualche parte nelle impostazioni del software c'è un'opzione che controlla questo aspetto, prova a individuarlo e impostarlo in questo modo in modo da poter usare la tua fotocamera.
  4. Reinstallare il driver della fotocamera

    Se le tre soluzioni precedenti non sono riuscite a produrre una soluzione soddisfacente, la reinstallazione del driver della fotocamera potrebbe risolvere il problema. Vai al sito Web della fotocamera del produttore e scarica il driver più recente per la fotocamera. Vai a Gestione dispositivi e disinstalla il driver per la fotocamera, quindi applica il driver più recente e riavvia il sistema.
  5. Verificare le connessioni e il cavo

    A volte un problema non è dovuto alla natura del software, a volte è l'hardware. Prova a controllare le connessioni e collega la fotocamera a un'altra porta USB, ruota e gira leggermente il cavo per vedere se il problema è correlato al cavo.
  6. Verifica se l'applicazione supporta la tua fotocamera

    Se Windows ha rilevato la videocamera e non segnala alcun problema, controlla la tua applicazione per vedere se è in grado di rilevare la videocamera e se la supporta completamente. A volte le applicazioni più recenti tendono a supportare solo i modelli di fotocamera più recenti. Prova a utilizzare la fotocamera anche in un altro software per vedere se il problema è con l'applicazione che stai utilizzando.
  7. Prova la fotocamera su un altro computer

    Se tutto il resto fallisce, prova la fotocamera su un altro computer per vedere se funzionerà lì. Se la fotocamera non funziona anche lì, probabilmente è malfunzionante e rotta per sempre. Se funziona lì, prova a scoprire cosa c'è di diverso in quel computer rispetto al tuo, forse è un servizio in esecuzione in background, una determinata configurazione dell'applicazione, la stessa versione di Windows, la versione della porta USB o qualcos'altro.
Scopri di più
Risolto Qualcosa è andato storto con la proiezione
Come sapete, Windows 10 è stato creato con l'obiettivo di sviluppare un sistema operativo che soddisfi le esigenze degli utenti e aumenti la produttività. Ecco perché i computer moderni che eseguono il sistema operativo Windows 10 hanno la capacità di proiettare lo schermo su uno schermo esterno in modalità wireless. Detto questo, Microsoft ha un'app dedicata e preinstallata chiamata Connect che aiuta un altro dispositivo a proiettare il proprio schermo sul computer. Tuttavia, questa funzione è piuttosto delicata e non funzionerà a meno che non sia configurata correttamente. Quindi, se alcune configurazioni non funzionano bene, genererà un messaggio di errore che dice
"Qualcosa è andato storto con la proiezione".
Questo tipo di errore è causato da alcuni problemi con il driver dello schermo, l'hardware, i file di sistema corrotti o danneggiati e così via. E per risolverlo, ci sono diversi metodi che puoi controllare. Puoi provare ad aggiornare, ripristinare o reinstallare i driver dello schermo. Puoi anche eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi della scheda di rete o di riproduzione video, nonché eseguire il Ripristino configurazione di sistema per annullare eventuali modifiche recenti che potrebbero aver attivato l'errore o ripristinare il computer Windows 10 senza eliminare alcun file. Per maggiori dettagli, fare riferimento a ciascuna delle opzioni fornite di seguito.

Opzione 1 – Prova ad aggiornare o eseguire il rollback del driver grafico

Puoi provare ad aggiornare il driver della tua scheda grafica utilizzando Gestione dispositivi nel tuo computer per risolvere il problema delle finestre di dialogo vuote oppure puoi anche andare direttamente al sito Web dei produttori di schede grafiche come NVIDIA, Intel o AMD e andare alla sezione chiamata I driver quindi controllano se c'è un nuovo aggiornamento disponibile, se c'è, scaricalo e installalo. Per aggiornare il driver grafico tramite Gestione dispositivi, fare riferimento a questi passaggi:
  • Innanzitutto, avvia il computer in modalità provvisoria.
  • Successivamente, tocca i tasti Win + R per avviare Esegui.
  • Digitare MSC nella casella e tocca Invio o fai clic su OK per aprire Gestione dispositivi.
  • Successivamente, verrà visualizzato un elenco di driver di dispositivo. Da lì, cerca gli adattatori video e fai clic su di essi.
  • Successivamente, fai clic con il pulsante destro del mouse su ciascuna voce sotto Schede video e seleziona l'opzione "Disinstalla dispositivo" dal menu.
  • Ora riavvia il tuo computer.
  • Dopo aver riavviato il computer, vai all'app Impostazioni e controlla gli aggiornamenti nella sezione Windows Update.
Nota: Se l'aggiornamento del driver grafico non ha risolto il problema, puoi anche provare a ripristinare la versione precedente e vedere se questo aiuta o potresti anche provare a ripristinare, aggiornare o reinstallare i driver della scheda di rete.

Opzione 2: provare a eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi della scheda di rete

Per eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di rete, fare riferimento a questi passaggi:
  • Apri la barra di ricerca sul tuo computer e digita "risoluzione dei problemi" per aprire le impostazioni di risoluzione dei problemi.
  • Quindi, scorrere verso il basso e selezionare l'opzione "Adattatore di rete" dal riquadro destro.
  • Quindi fare clic sul pulsante Esegui risoluzione dei problemi ".
  • Successivamente, il computer verificherà la presenza di eventuali errori e individuerà la causa principale del problema, se possibile.
  • Riavvia il tuo computer.

Opzione 3: prova a eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di riproduzione video

Se lo strumento di risoluzione dei problemi dell'adattatore di rete non ha funzionato per risolvere il problema, puoi provare a eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di riproduzione video. Per eseguirlo, vai su Impostazioni> Aggiornamento e sicurezza> Risoluzione dei problemi. Da lì, scorri verso il basso fino a visualizzare l'opzione Riproduzione video, quindi fai clic sul pulsante "Esegui lo strumento di risoluzione dei problemi" per iniziare. Questo strumento di risoluzione dei problemi rileverà e risolverà automaticamente eventuali problemi relativi alla riproduzione video, quindi dovrebbe aiutare a correggere l'errore.

Opzione 4: prova a eseguire un ripristino del sistema

Potresti anche voler eseguire un Ripristino configurazione di sistema che potrebbe aiutarti a correggere l'errore. Puoi eseguire questa opzione avviando in modalità provvisoria o in Ripristino configurazione di sistema. Se sei già nelle Opzioni di avvio avanzate, seleziona direttamente Ripristino configurazione di sistema e procedi con i passaggi successivi. E se hai appena avviato il PC in modalità provvisoria, fai riferimento ai passaggi seguenti.
  • Toccare i tasti Win + R per aprire la finestra di dialogo Esegui.
  • Successivamente, digita "sysdm.cpl" nel campo e tocca Invio.
  • Successivamente, vai alla scheda Protezione sistema quindi fai clic sul pulsante Ripristino configurazione di sistema. Si aprirà una nuova finestra in cui è necessario selezionare il punto di ripristino del sistema preferito.
  • Successivamente, seguire le istruzioni visualizzate per completare il processo, quindi riavviare il computer e verificare se il problema è stato risolto o meno.

Opzione 5 – Ripristina il tuo computer

  • Tocca il tasto Win o fai clic sul pulsante Start situato nella barra delle applicazioni.
  • Quindi fare clic sul pulsante di accensione nella parte in basso a destra dello schermo.
  • Successivamente, tieni premuto il tasto Maiusc sulla tastiera, quindi fai clic su Riavvia. Questo riavvierà il tuo PC nelle opzioni di avvio avanzate.
Nota: Una volta che hai accesso alle opzioni di avvio avanzato, devi andare all'impostazione che ti consente di ripristinare il tuo PC Windows 10. Tutto quello che devi fare è selezionare Risoluzione dei problemi> Ripristina questo PC per raggiungere la schermata seguente Successivamente, seleziona l'opzione "Mantieni i miei file" e quindi procedi alle successive istruzioni sullo schermo che seguono per ripristinare il tuo computer Windows 10 senza perdere i tuoi file .
Scopri di più
Correggi l'errore di aggiornamento di Windows 0x8007001f – 0x20006
Come sai, lo strumento di creazione di Windows Media di Microsoft è uno strumento utile che ti aiuta a scaricare e installare l'ultima versione del sistema operativo Windows 10. Tuttavia, ci sono momenti in cui potrebbe riscontrare alcuni problemi durante il processo di aggiornamento. Uno di questi programmi è il seguente messaggio di errore:
"0x8007001F-0x20006, L'installazione non è riuscita nella fase SAFE_OS con un errore durante l'operazione REPLICATE_OC."
L'errore indicava la "fase del sistema operativo sicuro". È la fase che viene avviata per installare tutti gli aggiornamenti di Windows necessari. Pertanto, la possibile causa di questo errore potrebbe avere qualcosa a che fare con un download interrotto, una connessione Internet e molti altri. Sebbene questo errore possa essere causato da molti fattori, risolverlo non dovrebbe essere così difficile. Puoi provare a ripristinare i componenti di Windows Update o eliminare la cache di Windows Update. Puoi anche disabilitare temporaneamente sia il firewall che il tuo programma antivirus o eseguire Windows Update in uno stato di avvio parziale, nonché eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update. Per iniziare a risolvere l'errore, seguire ciascuno dei suggerimenti forniti di seguito.

Opzione 1: prova a ripristinare i componenti di Windows Update

Il ripristino dei componenti di Windows Update potrebbe aiutarti a risolvere l'errore di Windows Update 0x8007001f - 0x20006. Come? Fare riferimento ai seguenti passaggi:
  • Apri il prompt dei comandi con privilegi di amministratore.
  • Successivamente, digita ciascuno dei seguenti comandi e premi Invio dopo aver digitato uno dopo l'altro.
    • net stop wuauserv
    • net stop cryptsvc
    • bit di stop netto
    • msiserver di stop netto
Nota: I comandi immessi interromperanno i componenti di Windows Update come il servizio Windows Update, i servizi di crittografia, BITS e MSI Installer.
  • Dopo aver disabilitato i componenti WU, è necessario rinominare entrambe le cartelle SoftwareDistribution e Catroot2. Per farlo, digita ciascuno dei seguenti comandi di seguito e non dimenticare di premere Invio dopo aver digitato un comando dopo l'altro.
    • ren C: WindowsSoftwareDistribution SoftwareDistribution.old
    • ren C: WindowsSystem32catroot2 Catroot2.old
  • Ora riavvia i servizi che hai interrotto inserendo un'altra serie di comandi. Non dimenticare di premere Invio dopo aver digitato un comando dopo l'altro.
    • net start wuauserv
    • net start cryptsvc
    • bit di inizio rete
    • net start msiserver
  • Esci dal prompt dei comandi e quindi riavvia il computer.

Opzione 2: prova a eliminare la cache di Windows Update

Potresti anche voler eliminare la cache di Windows Update poiché a volte i file di Windows Update corrotti o incompleti esistenti possono causare alcuni problemi durante il download e l'installazione degli aggiornamenti di Windows. Per ottenere ciò, eliminare semplicemente le cartelle "$ Windows. ~ BT" e "$ Windows. ~ WS" nel computer. Al termine, prova a eseguire di nuovo Windows Update e verifica se l'errore è stato risolto.

Opzione 3 – Prova a disabilitare temporaneamente antivirus e Windows Defender Firewall

Come accennato, l'errore potrebbe essere dovuto al programma antivirus o al Windows Defender Firewall installato sul tuo computer. Pertanto, disabilitarli o qualsiasi software di sicurezza installato nel tuo computer è sempre una buona idea che puoi provare quando non sei in grado di accedere all'unità condivisa sul tuo computer. Ci sono momenti in cui si verificano problemi come l'errore 0x8007001f – 0x20006 a causa dell'interferenza di programmi antivirus o di sicurezza. Pertanto, nel frattempo devi disabilitare sia il tuo programma antivirus che Windows Defender Firewall e verificare se risolve l'errore o meno

Opzione 4: eseguire l'aggiornamento di Windows in uno stato di avvio pulito

È possibile che qualche applicazione di terze parti sia quella che sta causando il problema, quindi è meglio se metti il ​​tuo computer in uno stato di avvio parziale. Durante questo stato, puoi avviare il sistema con un numero minimo di driver e programmi di avvio che ti aiuteranno sicuramente a isolare la causa principale del problema.
  • Accedi al tuo PC come amministratore.
  • Digitare MSConfig in Inizia ricerca per aprire l'utility Configurazione di sistema.
  • Da lì, vai alla scheda Generale e fai clic su "Avvio selettivo".
  • Deseleziona la casella di controllo "Carica elementi di avvio" e assicurati che le opzioni "Carica servizi di sistema" e "Usa configurazione di avvio originale" siano selezionate.
  • Quindi, fai clic sulla scheda Servizi e seleziona la casella di controllo "Nascondi tutti i servizi Microsoft".
  • Fai clic su Disabilita tutto.
  • Fai clic su Applica / OK e riavvia il PC. (Questo metterà il tuo PC in uno stato di avvio pulito e configurerà Windows per utilizzare il solito avvio, semplicemente annulla le modifiche.)
  • Successivamente, prova a eseguire nuovamente Windows Update.
Nota: Se riesci a installare l'app senza problemi, significa che l'errore è causato da un'applicazione di terze parti sul tuo computer. Devi cercare il colpevole e disinstallarlo una volta trovato.

Opzione 5: eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update

Potresti anche voler eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update in quanto potrebbe anche aiutare a correggere l'errore 0x8007001f - 0x20006. Per eseguirlo, vai su Impostazioni e seleziona Risoluzione dei problemi dalle opzioni. Da lì, fai clic su Windows Update, quindi fai clic sul pulsante "Esegui lo strumento di risoluzione dei problemi". Dopodiché, segui le prossime istruzioni sullo schermo e dovresti essere a posto.
Scopri di più
Correggi l'errore di Windows Update 0x80070652
Se si riscontra un errore di Windows Update con un codice di errore 0x80070652 e un messaggio di errore che dice "ERROR_INSTALL_ALREADY_RUNNING", significa che c'era un precedente Windows Update che non era stato installato correttamente. Questo tipo di errore di Windows Update si verifica in genere quando si blocca e quindi per risolverlo, ecco alcuni suggerimenti che potrebbero essere d'aiuto.

Opzione 1: riavvia il computer e prova a installare nuovamente gli aggiornamenti

È possibile riavviare il computer e quindi provare a installare nuovamente gli aggiornamenti. Ci sono casi in cui un semplice riavvio risolve errori di Windows Update. Quindi, dopo aver riavviato il computer, controlla ancora una volta gli aggiornamenti e verifica se l'errore persiste o meno.

Opzione 2: prova a eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update

Potresti anche voler eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update in quanto potrebbe anche aiutare a correggere il codice di errore di Windows Update 0x80070652. Per eseguirlo, vai su Impostazioni e seleziona Risoluzione dei problemi dalle opzioni. Da lì, fai clic su Windows Update, quindi fai clic sul pulsante "Esegui lo strumento di risoluzione dei problemi". Dopodiché, segui le prossime istruzioni sullo schermo e dovresti essere a posto.

Opzione 3: prova a scaricare l'aggiornamento di Windows che non è riuscito

Se l'aggiornamento di Windows che non è riuscito non è un aggiornamento delle funzionalità e solo un aggiornamento cumulativo, puoi scaricare Windows Update e installarlo manualmente. Ma prima, devi scoprire quale aggiornamento non è riuscito e, per farlo, fai riferimento ai seguenti passaggi:
  • Vai su Impostazioni e da lì vai su Aggiornamento e sicurezza> Visualizza cronologia aggiornamenti.
  • Quindi, controlla quale particolare aggiornamento non è riuscito. Si noti che gli aggiornamenti che non sono stati installati verranno visualizzati nella colonna Stato con un'etichetta "Non riuscito".
  • Successivamente, vai all'Area download Microsoft e cerca quell'aggiornamento utilizzando il suo numero KB e una volta trovato, scarica e quindi installalo manualmente.
Nota: È inoltre possibile utilizzare il catalogo di Microsoft Update, un servizio di Microsoft che fornisce un elenco di aggiornamenti software che possono essere distribuiti su una rete aziendale. Con l'aiuto di questo servizio, può essere più facile trovare aggiornamenti software Microsoft, driver e correzioni.

Opzione 4: provare a riavviare il servizio di trasferimento intelligente in background

Il servizio di trasferimento intelligente in background o BITS fa parte del servizio Windows Update ed è quello che gestisce il download in background di Windows Update, nonché la ricerca di nuovi aggiornamenti e così via. E se Windows Update sta riscontrando dei problemi, puoi provare a riavviare BITS ma assicurati di disporre dei privilegi di amministratore per farlo.
  • Toccare i tasti Win + R per aprire la finestra di dialogo Esegui.
  • Quindi, digitare "services.msc" nel campo e premere Invio per aprire i servizi di Windows.
  • Dall'elenco dei servizi, cerca il servizio di trasferimento intelligente in background e fai doppio clic su di esso per aprire Proprietà.
  • Successivamente, è necessario impostare il tipo di avvio su "Automatico (avvio ritardato) e fare clic su Applica.
  • Ora fai clic sul pulsante Stop per interrompere BITS, quindi fai clic sul pulsante Start per riavviare il servizio.
  • Fare clic su OK per salvare le modifiche apportate e quindi riavviare il PC.

Opzione 5: prova ad aggiornare Windows dopo un paio di minuti o un'ora

Ci sono momenti in cui il problema è dovuto alla fine di Microsoft. Potrebbe esserci qualche problema con il server di Microsoft, quindi sarebbe meglio se gli dai un paio di minuti o un'ora circa prima di provare a eseguire nuovamente Windows Update.
Scopri di più
Fix Shell Infrastructure Host ha smesso di funzionare
Il sistema operativo Windows 10 supporta l'accesso di più utenti contemporaneamente. A parte questo, consente anche agli amministratori di creare un account ospite con diritti limitati. Tuttavia, ci sono alcuni casi in cui potresti riscontrare un errore quando usi l'Account Ospite. L'errore può indicare:
"Shell Infrastructure Host ha smesso di funzionare. Un problema ha impedito al programma di funzionare correttamente. Si prega di chiudere il programma”.
Questo errore indica che il processo Shell Infrastructure Host o SiHost.exe utilizzato per la gestione di elementi grafici è andato in crash. E per correggere questo errore, ci sono diverse opzioni che puoi controllare. Puoi provare a reinstallare i pacchetti ridistribuibili di Microsoft o eseguire una scansione di Controllo file di sistema. Inoltre, puoi anche utilizzare un nuovo account ospite o risolvere il problema in uno stato di avvio pulito.

Opzione 1: provare a installare o riparare Microsoft Visual C++ Redistributable 2013

Un pacchetto ridistribuibile di Microsoft Visual C ++ danneggiato o l'assenza di esso può far scattare l'errore "Shell Infrastructure Host ha smesso di funzionare" - quindi se non si dispone ancora di questo pacchetto, è necessario installarlo ma se lo si possiede già, seguire i passaggi sotto per ripararlo.
  • Aprire il Pannello di controllo e passare a Programma e funzionalità.
  • In Programmi e funzionalità, cercare il pacchetto ridistribuibile di Microsoft Visual C ++ nell'elenco.
  • Quindi fai clic con il pulsante destro del mouse su di esso e fai clic sul pulsante Modifica.
  • Successivamente, dovresti vedere l'opzione Ripara: fai clic su di essa per riparare l'installazione del pacchetto Microsoft Visual C++ Redistributable.
  • Il completamento del processo potrebbe richiedere alcuni minuti, quindi, una volta fatto, è necessario riavviare il PC.
Dopo aver eseguito tutti questi passaggi e il problema persiste, potrebbe essere necessario disinstallare questo pacchetto e scaricarlo direttamente dal sito Web di Microsoft. Tuttavia, se stai utilizzando Windows 10, potresti non essere in grado di farlo poiché supporta solo le versioni di Windows fino a Windows 8.1, quindi procedi all'opzione seguente di seguito.

Opzione 2: prova a eseguire una scansione del Controllo file di sistema

  • In Windows Start Search, digita "prompt dei comandi" e fai clic con il pulsante destro del mouse su Prompt dei comandi dai risultati della ricerca, quindi seleziona l'opzione "Esegui come amministratore".
  • Dopo aver aperto il prompt dei comandi con i privilegi di amministratore, digitare "sfc / scannow"E tocca Invio per eseguirlo.
  • Al termine della scansione, riavvia il computer e verifica se l'errore Windows Script Host.

Opzione 3: prova a utilizzare un nuovo account ospite

Potresti voler utilizzare un nuovo account ospite in quanto potrebbe aiutare a eliminare l'errore. Tutto quello che devi fare è chiedere al tuo amministratore di eliminare il vecchio account ospite e crearne uno nuovo e vedere se aiuta a correggere l'errore.

Opzione 4: provare a risolvere il problema in uno stato di avvio pulito

L'impostazione del computer in uno stato di avvio parziale può aiutarti a diagnosticare e successivamente a risolvere i problemi nel computer. Durante questo stato, il sistema si avvierà con un numero minimo di driver e programmi di avvio che aiutano a isolare il problema con il software che interferisce. Per mettere il tuo computer in uno stato di avvio pulito, segui i passaggi indicati di seguito.
  • Accedi al tuo computer come amministratore.
  • Digitare MSConfig in Inizia ricerca per aprire l'utility Configurazione di sistema.
  • Da lì, vai alla scheda Generale e fai clic su "Avvio selettivo".
  • Deseleziona la casella di controllo "Carica elementi di avvio" e assicurati che le opzioni "Carica servizi di sistema" e "Usa configurazione di avvio originale" siano selezionate.
  • Quindi, fai clic sulla scheda Servizi e seleziona la casella di controllo "Nascondi tutti i servizi Microsoft".
  • Fai clic su Disabilita tutto.
  • Fai clic su Applica / OK e riavvia il PC. (Questo metterà il tuo PC in uno stato di avvio pulito e configurerà Windows per utilizzare il solito avvio, semplicemente annulla le modifiche.)
  • Da lì, inizia a isolare il problema controllando quale dei programmi installati di recente è la causa principale del problema.
Scopri di più
1 2 3 ... 171
Logo
Copyright © 2023, ErrorTools. Tutti i diritti riservati
Marchio: i loghi Microsoft Windows sono marchi registrati di Microsoft. Disclaimer: ErrorTools.com non è affiliato con Microsoft, né rivendica un'affiliazione diretta.
Le informazioni in questa pagina sono fornite a solo scopo informativo.
DMCA.com Stato di protezione